Crolla hotel in città: un morto e almeno 10 dispersi

L’edificio è crollato questo lunedì (12 luglio) nella nota città turistica di Suzhou, in Cina: il bollettino provvisorio delle vittime.

Un morto e almeno una decina di feriti; sette i sopravvissuti estratti dalle macerie: questo è il bollettino provvisorio rilasciato dalle autorità di Suzhou. Siamo nella nota città turistica della provincia di Jiangsu, nella Cina orientale, scossa questo lunedì (12 luglio) dall’improvviso crollo di un hotel. Dell’edificio resta un enorme mucchio di asfalto e macerie intervallati da rottami metallici. L’albergo è crollato nelle prime ore del pomeriggio.

NON PERDERTI ANCHE >>> Attacco con coltello in negozio: un morto e un ferito grave – VIDEO

Un fenomeno frequente in Cina

Cina, Crolla hotel in città: un morto e almeno 10 dispersi
Ambulanza Cina (Getty Images)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Si spara accidentalmente con una pistola: ragazzino muore durante pigiama party

La drammatica notizia è stata confermata dai funzionari locali, le cui dichiarazioni non forniscono ulteriori dettagli e si limitano a riportare che “le operazioni di soccorso sono ancora in corso.” Attualmente ignote le circostanze della tragedia: si attendono aggiornamenti. In merito, le forze dell’ordine hanno annunciato l’avvio alle indagini per determinare con certezza cause e dinamiche dell’accaduto.

Il crollo è avvenuto nelle prime ore del pomeriggio, intorno alle 15:33 ora locale, ha riferito la televisione pubblica CCTV. Stando a quanto si legge nelle fonti ufficiali, il Siji Kaiyuan è stato inaugurato nel 2018. Secondo le descrizioni presenti sul sito di prenotazioni turistiche cinese Ctrip, la struttura contava al suo interno 54 camere e un’ampia sala da pranzo. Immagini e video pubblicati mostrano più di una dozzina di soccorritori con elmetti arancioni intenti a scavare sul luogo del disastro. Ai loro lati, il rivestimento dell’hotel steso su un vasto cumulo di macerie.

I crolli degli edifici sono molto frequenti in Cina e la maggior parte delle inchieste ha appurato il fattore contribuente nel lassismo delle istituzioni e nel mancato rispetto degli standard edilizi. Nel marzo 2020, un hotel della città costiera di Quanzhou (est), utilizzato come luogo di quarantena contro l’epidemia Covid-19, è crollato provocando la morte di 29 persone. Ancora, nel 2016 altre 20 persone hanno perso la vita a causa del crollo di edifici nella città orientale di Wenzhou.

L’incidente di lunedì 12 luglio ricorda il disastro del 24 giugno a Miami, negli Stati Uniti, dove un edificio residenziale ha ceduto provocando 24 morti.

Fonte NDTV, The Strait Times