Guardia di Finanza: sequestro in una bottega-truffa

Sequestrata a Roma una “boutique” di articoli a marchio contraffatto allestita in un appartamento 

Scoperta truffa in appartamento a Roma
(Getty Images)

Gucci, Fendi, Hermes, Chanel, Bottega Veneta e Balenciaga sono questi i nomi di alcuni marchi contraffatti che venivano venduti senza alcun tipo di problema a chiunque, compresi personaggi del mondo dello spettacolo, ne facesse richiesta. Nel corso di una perquisizione da parte degli agenti, sono stati rinvenuti centinaia di articoli falsificati e liberamente venduti.

E’ così che una donna cinquantenne romana si “guadagnava” da vivere. Migliaia di euro di incasso come compenso per la vendita della merce messa a disposizione. Borse, portafogli, cinture ed articoli di vario genere esposti come in una vera e propria “boutique”, ma ricavata in una casa sita in corso Francia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  Raccapricciante scoperta in un appartamento: trovati morti madre e figlio

Roma: scoperta la “boutique” del falso

Scoperta truffa in appartamento a Roma
(Getty Images

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  Drammatico incidente stradale vicino la fermata del bus: due morti e tre feriti

La Guardia di Finanza ha così scoperto un giro d’affari, intorno a prodotti dalla griffe contraffatta, messo in piedi da una cinquantenne romana nel suo appartamento collocato in un quartiere “vip”, di Corso Francia a Roma. La “boutique”, infatti, riforniva anche molti nomi noti del mondo dello spettacolo.

Ammonterebbe a 850 mila euro il giro d’affari della donna nel cui appartamento sono stati rinvenuti circa 600 articoli di pelletteria di vario genere. Nell’appartamento gli agenti hanno rinvenuto anche un registro sul quale erano appuntati i vari incassi i cui importi partivano da un minimo di 500  fino ad un massimo di 2000 euro per ciascun articolo.

Non solo. Nel registro ritrovato comparivano anche i nomi dei clienti riforniti, tra cui anche svariati vip che sono stati, a loro volta, tutti ulteriormente sanzionati. Dai controlli effettuati dalla Guardia di Finanza si è riscontrata anche una mancata dichiarazione al fisco dei guadagni ottenuti sicché, oltre alla frode, si aggiunge anche l’evasione fiscale. Dunque, più di un reato per la cinquantenne.

Scoperta truffa in appartamento a Roma
(Getty Images)

Un altro e nuovo colpo messo a segno dalla Polizia dunque, grazie al quale numerosi articoli d’alta moda contraffatti e falsificati verranno prontamente sospesi dalla circolazione.