Tragedia in caserma: carabiniere si toglie la vita con la pistola d’ordinanza

Un carabiniere di 51 anni si è tolto la vita sparandosi con la pistola d’ordinanza nello spogliatoio della stazione di Binasco, in provincia di Milano.

Carabinieri
(ChiccoDodiFC – Adobe Stock)

Dramma a Binasco, in provincia di Milano, dove nel pomeriggio di ieri un carabiniere di 51 anni si è tolto la vita. Il militare dell’Arma si sarebbe sparato con la pistola d’ordinanza all’interno degli spogliatoi della stazione locale, dove, una volta scattato l’allarme, si sono precipitati i soccorsi del 118. Nonostante il tempestivo intervento, i medici hanno potuto solo constatare il decesso del 51enne. Non si conoscono le ragioni del gesto su cui stanno indagando i colleghi del carabinieri, coordinati dalla Procura della Repubblica di Pavia.

Milano, suicidio in caserma: carabiniere si toglie la vita sparandosi con la pistola d’ordinanza

Sotto choc la comunità di Binasco, piccolo comune di circa 7mila abitanti della provincia di Milano, dove nel pomeriggio di ieri, mercoledì 28 luglio, un carabiniere si è suicidato.

Eliambulanza
Eliambulanza (fioriro – Adobe Stock)

L’uomo, un militare dell’Arma graduato di 51 anni, secondo quanto riferito da fonti locali e dalla redazione del quotidiano La Repubblica, si sarebbe tolto la vita sparandosi alla testa con la pistola d’ordinanza all’interno degli spogliatoi della stazione del paese.

Leggi anche —> Investito da un furgone sulla statale: morto un agente di Polizia Stradale in servizio

Scattato l’allarme, presso la caserma è intervenuto lo staff sanitario del 118. Considerata la gravità della situazione è stato fatto atterrare anche l’elisoccorso. Purtroppo, i medici che hanno rinvenuto il 51enne riverso sul pavimento non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

Leggi anche —> Dramma nella notte: ragazza precipita dall’ottavo piano di un palazzo e muore

Ora sono in corso gli accertamenti per determinare la dinamica dell’accaduto e per chiarire le ragioni che abbiano spinto il militare dell’Arma a togliersi la vita. Dai primi riscontri, scrive La Repubblica, pare possa essersi trattato di un gesto premeditato. Le indagini sono condotte dai colleghi dell’uomo, coordinati dalla Procura della Repubblica di Pavia che potrebbe disporre l’autopsia sulla salma.

Carabinieri
(bepsphoto- AdobeStock)

La drammatica notizia ha sconvolto l’intera comunità di Binasco ed i colleghi del carabiniere che lascia la moglie ed una figlia di 14 anni.