Dramma in spiaggia: ragazzo di 26 anni si toglie la vita con un colpo di pistola

Un ragazzo di 26 anni si è tolto la vita nella serata di ieri su una spiaggia di Realmonte, comune in provincia di Agrigento. Sul posto i soccorsi ed i carabinieri.

Ambulanza
Ambulanza (ChiccoDodiFC – AdobeStock)

Tragedia nella tarda serata di ieri in provincia di Agrigento, dove un ragazzo di soli 26 anni si è tolto la vita. Il corpo del giovane è stato rinvenuto su una spiaggia di Realmonte. Secondo quanto ricostruito, il giovane si sarebbe recato sulla spiaggia e si sarebbe suicidato sparandosi con una pistola legalmente detenuta. Ora sono in corso gli accertamenti dei carabinieri, giunti sul posto insieme ai soccorsi, per ricostruire quanto accaduto e risalire alle ragioni del gesto.

Agrigento, dramma in spiaggia: ragazzo si toglie la vita con un colpo di pistola

Aveva solo 26 anni il ragazzo di Caltanissetta che nella tarda serata di ieri, mercoledì 25 agosto, si è tolto la vita su una spiaggia di Realmonte, piccolo centro in provincia di Agrigento.

Carabinieri
Carabinieri (Andriy Blokhin – Adobe Stock)

Secondo quanto riportano fonti locali, tra cui la redazione di NewSicilia, il 26enne, di cui non è stata resa nota l’identità, si sarebbe recato sulla spiaggia in questione e si sarebbe sparato un colpo di pistola alla testa. Alcuni presenti hanno subito soccorso il ragazzo ed hanno lanciato l’allarme chiamando il numero per le emergenze.

Leggi anche —> Precipita mentre cammina sul sentiero: escursionista muore davanti all’amica

In pochi minuti sul posto sono arrivati gli operatori sanitari del 118 a bordo di due ambulanze. Inutili i tentativi di rianimazione dell’equipe medica che ha potuto solo constatarne il decesso, sopraggiunto sul colpo.

Leggi anche —> Giovane coppia muore in un incidente stradale: erano sposati da soli sei mesi

Intervenuti anche i carabinieri del capoluogo di provincia siciliano che hanno avviato tutti gli accertamenti sul caso. I militari dell’Arma, scrivono i colleghi di NewSicilia, hanno rinvenuto accanto al corpo la pistola utilizzata dal 26enne, legalmente detenuta con porto d’armi per uso sportivo.

Ambulanza
(Getty Images)

I carabinieri stanno indagando per risalire alle ragioni che abbiano spinto il ragazzo a compiere l’estremo gesto. Dai primi riscontri, riferisce NewSicilia, pare che alla base del suicidio vi sia il mancato superamento del concorso per entrare in Polizia.