Fantacalcio, consigli per l’asta: cinque attaccanti da evitare

Gli appassionati del Fantacalcio si preparano all’asta per definire la propria rosa: una lista di cinque attaccanti da evitare.

M'Bala Nzola
M’Bala Nzola (Getty Images)

Durante il prossimo weekend, le squadre di Serie A torneranno in campo dopo aver lasciato spazio alle Nazionali che stanno disputando i match di qualificazione ai prossimi Mondiali. Di scena anche il Fantacalcio, i cui partecipanti dovranno definire le rose nell’arco di questa settimana nel corso delle aste di riparazione e non. Tra i giocatori più ambiti sicuramente quelli del reparto avanzato, dove però ci saranno delle pedine da evitare.

Fantacalcio, consigli per l’asta: la lista dei cinque attaccanti da evitare

Settimana clou per il Fantacalcio. In questi giorni verranno delineate definitivamente, almeno sino al prossimo calciomercato, le rose che prenderanno parte alla stagione.

Dries Mertens
Dries Mertens (Getty Images)

I fantallenatori dovranno, dunque, prendere parte alle aste di riparazione e non in modo da costituire o rimodellate, in base ai movimenti di mercato delle società di Serie A, le proprie rose. Obiettivo principale accaparrarsi gli attaccanti più ambiti che possono portare, durante la stagione, un numero consistente di bonus. I centravanti, difatti, sono quelli che possono determinare, con gol e assist, una giornata e addirittura il corso della Lega. Per questa ragione una lista di cinque attaccanti, il cui acquisto potrebbe rivelarsi un flop.

Leggi anche —> Fantacalcio, i calciatori titolari delle squadre di Serie A

Esclusi gli infortunati Simone Zaza (Torino) e Ilija Nestorovski (Udinese). Il centravanti del club Granata è alle prese con una distorsione che lo potrebbe tenere ai box sino all’inizio del prossimo mese. Più grave, invece, l’infortunio per il macedone che ha rimediato la rottura del legamento crociato: rientro previsto per novembre. I fantallenatori, considerate le tante partite, potrebbero scegliere di puntare sui due calciatori all’asta di riparazione invernale per evitare di rimanere scoperti in queste settimane.

Dries Mertens (Napoli): il giocatore belga non ha preso parte alle prime due uscite del Napoli di questa stagione per un infortunio alla spalla. Dopo la sosta potrebbe già tornare in gruppo, ma potrebbe non essere in cima alle gerarchie di mister Spalletti per via delle sue ultime prestazioni e la concorrenza nel reparto offensivo partenopeo. I fantallenatori dovranno riflettere bene se puntare su Mertens anche per il suo costo di 25, cifra importante che inciderà sicuramente sul bilancio iniziale. Inoltre, negli ultimi mesi, il belga ha rimediato diversi problemi fisici che lo hanno costretto a lungo ai box.

Borja Mayoral (Roma): dopo l’addio di Dzeko, il club capitolino ha puntato forte su Tammy Abraham, prelevato dal Chelsea per 40 milioni di euro più bonus, l’acquisto più oneroso della storia della Roma. Per Borja Mayoral, già vice-Dzeko, si potrebbe, dunque, profilare una stagione non con un alto minutaggio in campionato. A confermarlo le prime due gare, durante le quali lo spagnolo ha giocato solo gli ultimi minuti contro la Salernitana, sostituendo proprio Abraham. La sua quotazione iniziale è di 21.

M’Bala Nzola (Spezia): tra le sorprese dello scorso campionato e ora ai margini club. Nzola, nella scorsa stagione, ha realizzato 11 reti e 3 assist in 25 presenze trascinando alla salvezza i bianconeri. Adesso, dopo essere stato al centro del calciomercato, è rimasto in Italia, ma non sembra più rientrare nei piani del tecnico Thiago Motta che non lo ha convocato per le prime due gare. Considerato il costo iniziale (20) e la situazione sembra che l’acquisto dell’angolano non possa rivelarsi una buona mossa.

Manolo Gabbiadini (Sampdoria): l’arrivo a sorprese, nelle ultime ore di mercato, di Ciccio Caputo alla Sampdoria ha rivoluzionato l’attacco blucerchiato. D’Aversa ha utilizzato, sino ad ora, un modulo schierando come unico centravanti Fabio Quagliarella. L’acquisto di Caputo potrebbe spingere il tecnico a passare al doppio centravanti affiancando l’ex Sassuolo a Quagliarella. Gabbiadini, dunque, non sarebbe in cima alle gerarchie e rischia una stagione, come quella scorsa, con poche presenze. Durante lo scorso campionato, il giocatore classe 1991, che ha un costo iniziale di 16, ha totalizzato 16 presenze, di cui solo 10 da titolare, con 3 gol e 2 assist.

Kevin Lasagna (Verona): solo 28 minuti in questo avvio di stagione per l’attaccante italiano. Indisponibile contro il Sassuolo, Lasagna ha esordito in stagione subentrando contro l’Inter dalla panchina. Considerato le varie scelte offensive in casa gialloblù, il giocatore rischia una stagione durante la quale lottare per la maglia da titolare in concorrenza con Simeone e Kalinic. Oltre a non essere il titolare designato per l’attacco del Verona, Lasagna l’anno scorso ha faticato ad iscriversi nel tabellino marcatori: solo 4 gol in ben 36 presenze, 26 delle quali da titolare. Nonostante la quotazione iniziale di 12, i fantallenatori potrebbero decidere di non puntare su di lui.

Leggi anche —> Fantacalcio, consigli per l’asta: cinque difensori da evitare

Kevin Lasagna
Kevin Lasagna (Getty Images)

Tra i giocatori sopracitati potrebbero esserci delle sorprese e ribaltare i pronostici. Il reparto offensivo è quasi sempre, difatti, quello in cui al Fantacalcio si rivelano le maggiori sorprese con bomber inaspettati che portano molti bonus.