Britney Spears, capitolo chiuso sulla tutela legale? La sorprendente decisione del padre

Britney Spears. Ulteriore novità nella disputa che vede su fronti opposti la popolare pop star e il padre, Jamie Spears, suo tutore legale da ben 13 anni

Britney Spears
La popstar Britney Spears (Getty Images)

La cantante Britney Spears è una della star più celebri del panorama pop mondiale. Divenuta famosa globalmente a soli 17 anni con la sua hit “Baby one more time”, ha incassato un successo dopo l’altro, entrando addirittura nel Guinness dei primati poiché è la prima interprete ad aver avuto tutti i suoi album al numero uno della classifica Billboard 200 durante la prima settimana dalla pubblicazione.

Dal 2008 la vita della cantante è controllata sotto tutti i punti di vista (personale e professionale) dal suo stesso padre che ne detiene la tutela legale e che, dunque, gestisce l’immenso patrimonio accumulato dalla figlia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —–> Silvia Toffanin, in casa Berlusconi un’altra donna ha preso il suo posto. Il nome

Britney Spears: la battaglia legale per divincolarsi dal controllo paterno

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Britney Spears (@britneyspears)

La pop star ha avanzato un procedimento legale per divincolari dalla conservatorship del padre Jamie. Il 23 giugno scorso, in occasione di un’udienza in un tribunale a Los Angeles, Britney Spears ha raccontato davanti a una giudice i particolari della situazione infernale e abusiva in cui è intrappolata.

“Mi hanno tolto tutto ciò che è mio: carte di credito, contanti, telefono, passaporto. Vivevano tutti con me, le infermiere, la security 24 ore su 24. Non avevo privacy. Non posso sposarmi o avere un figlio. Ho una spirale, così non resto incinta. Volevo toglierla, per poter provare ad avere un altro figlio, ma questo “team” non mi fa andare dal medico a toglierla”  – queste alcune delle parole turbanti della pop star.

Jamie Spears aveva fatto in precedenza un passo indietro dicendo di poter rinunciare alla tutela legale della figlia in prima persona a patto di designare egli stesso una persona di fiducia che operasse in sua vece. Totalmente inaccettabile per la cantante e il suo avvocato, Mathew Rosengart, ex procuratore federale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –>  “Ballando con le Stelle” colpo di scena sul cast, Milly Carlucci entusiasta: “Sarà un’edizione straordinaria”

Da quanto si apprende oggi, finalmente la vicenda si sta avviando verso una conclusione  assolutamente positiva per Britney. A quanto pare il padre ha depositato istanza per rinunciare al ruolo di supervisore della vita e del patrimonio della celebre figlia.

Britney Spears padre tutela legale
Fan Britney Spears – Getty Images

Nel documento ufficiale si legge: “Come il signor Spears ha detto più e più volte, tutto ciò che vuole è ciò che è meglio per sua figlia. Se la signora Spears vuole porre fine alla tutela e crede di poter gestire la propria vita, il signor Spears crede che dovrebbe avere questa possibilità”.