Cumbre Vieja: l’eruzione del vulcano costringe massiccia evacuazione

Il vulcano Cumbre Vieja è scoppiato questa domenica 19 settembre nel sud dell’isola di La Palma (Isole Canarie) in Spagna.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Eltime.es (@eltime.es)

La Guardia Civil ha già evacuato 5.000 persone a causa dell’improvvisa eruzione di Cumbre Vieja. Il vulcano attivo sull’isola di La Palma (Isole Canarie), in Spagna, è scoppiato questa domenica 19 settembre nel primo pomeriggio, intorno alle 15:12 ora locale, a Montaña Rajada, nell’area forestale di Cabeza de Vaca. Secondo quanto riportano le fonti locali, nei già venerdì e sabato nell’area si erano già registrate scosse di terremoto, spia di auna potenziale ripresa dell’attività del vulcano, che non erutta dal 1971.

NON PERDERTI ANCHE >>> Drammatico naufragio: la madre muore disidratata per salvare i figli

L’impressionante video della lingua di lava

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> SpaceX: rientrano sulla Terra dopo tre giorni in orbita

Il livello di emergenza è diventato rosso intorno alle 17:00 ora locale per i comuni di Tazacorte, El Paso, Fuencaliente, Mazo e Los Llanos de Aridane: si parla di circa 35.000 persone in totale. I primi a essere stati evacuati sono stati i residenti dell’area di Alcalá ed El Paraíso; a seguire i quartieri di El Paso, Los Llanos de Aridane e Tazacorte, in previsione dell’avanzata della lingua di lava. Al momento sono state evacuate almeno 5000 persone, ma le autorità sottolineano che la cifra potrebbe aumentare di altre 5000 unità e raccomandano i cittadini a non uscire, bensì di chiudere tutte le finestre e le porte esterne delle proprie abitazioni.

Probabilmente dovremo evacuare altre persona, la lava si sta estendendo verso la costa e i danni saranno ingenti.”, ha assicurato il presidente delle Isole Canarie Ángel Víctor Torres nella conferenza stampa delle 22:30 locali, dopo la riunione del comitato di emergenza. L’alto funzionario ha precisato che “si stanno liberando 17 o 20 milioni di metri cubi di lava” e, con riferimento all’evoluzione della colata lavica, ha affermato: “Tutto fa pensare che non ci saranno nuovi punti di eruzione, potrebbe esserci qualche altra fessura, ma la sicurezza dei cittadini è garantita.” Il presidente del governo Pedro Sánchez ha rimandato un viaggio a New York per visitare La Palma e seguire l’emergenza. Accorso sul posto, il politico insistito nel ringraziare la scienza per aver contribuito a prevenire i danni della catastrofe naturale.

Cumbre Vieja: l'eruzione del vulcano costringe massiccia evacuazione
Vulcano (Getty Images)

 

Le immagini impressionanti dell’eruzione vulcanica hanno fatto il giro dei social media domenica: le foto riportano le enormi colonne di fumo e cenere, accompagnate dall’incandescente lingua di lava color rosso fuoco.

Fonte El País