Maria De Filippi sbotta contro Alessandra Celentano: scontro ad “Amici 21”

Alessandra Celentano oggi ha discusso con Raimondo Todaro ad Amici 21: fondamentale l’intervento di Maria De Filippi a difesa del nuovo insegnante

Maria De Filippi Amici
Maria De Filippi (screen video)

Maria De Filippi oggi ha dato il via alla seconda puntata di questa ventunesima edizione di Amici. Dopo aver salutato gli ex concorrenti che sono venuti a fare visita alla loro vecchia famiglia del programma, sono cominciate le sfide e le esibizioni dei ragazzi. Poi è arrivato il turno di Mirko, il ballerino che si è presentato nella scuola raccontando di avere una situazione familiare piuttosto complicata. Alessandra Celentano ha deciso di dargli un’opportunità di vita, nonostante Mirko non la convincesse totalmente.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Giulia Stabile, il messaggio inaspettato della vincitrice di “Amici” e la sua speranza più grande

Maria De Filippi sbotta contro Alessandra Celentano: scontro ad Amici 21

Oggi Alessandra, dopo averlo visto ballare in studio, ha deciso di sospendere la maglia al ragazzo perché ha il forte sospetto che Mirko non sia portato per la danza come pensa di essere. Raimondo Todaro, che non voleva Mirko nella scuola, nonostante questo ha detto che probabilmente il ragazzo si è sentito sotto pressione durante questa settimana. Qui i due professori hanno cominciato a discutere animatamente, Alessandra si è lamentata con il suo collega per essere stata interrotta e qui ha deciso di intervenire Maria De Filippi. “Alessandra, non sei il papa che non possono interromperti“. In questo modo è tornato l’ordine in studio e la Celentano ha confermato la sua decisione di voler sospendere la maglia a Mirko perché non l’è piaciuto il suo atteggiamento durante questa ultima settimana.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Lady Diana: il toccante dono ad Harry e William a 24 anni dalla sua morte

Maria De Filippi
Maria De Filippi (screen video)

Alessandra e Raimondo hanno continuato a punzecchiarsi per tutta la puntata: insomma, i rapporti tra i docenti non sembrano essere proprio dei migliori al momento. Chissà se riusciranno a migliorare.

Impostazioni privacy