G20, esplode protesta in zona rossa: manifestanti sollevati di peso

Inizia il weekend del G20: la capitale rafforza le misure di sicurezza per proteggere nella Nuvola dell’Eur il summit intergovernativo.

G20
Il G20 di Osaka nel 2019 (Getty Images)

Inizia ufficialmente il weekend del G20. Il vertice intergovernativo è iniziato questa mattina, sabato 30 ottobre, all’interno della Nuvola dell’Eur. Il summit sul clima e sulla pandemia avrà luogo in una capitale blindata e proseguirà la discussione fino a domenica 31 ottobre. Roma si è difatti attrezzata per garantire la massima sicurezza. In merito, a partire dalle 19:00 di venerdì (29 ottobre) è stata attivata un’ampia area severamente controllata attorno alla zona rossa, tra giubbotti antiproiettili e mitra, nonché divieti di sosta e fermata e divieti al traffico pubblico e privato; salgono a 14 le fermate metro chiuse.

NON PERDERTI ANCHE >>> Due giovani studenti uccisi a colpi d’arma da fuoco: indagini in corso

Roma blindata, scoppia la protesta in zona rossa

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da TGEUR 🇮🇹 (@tgeur24)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Svolta nell’omicidio dello chef Alessio Madeddu: confessa il presunto assassino

Il sit-in intergovernativo procede in totale sicurezza nonostante il recente scoppio di una protesta nella zona rossa. Secondo quanto riferisce l’Ansa, i partecipanti hanno dato avvio a un’azione simbolica e pacifica a poca distanza dal ministero della Transizione ecologica. L’idea ha però innescato alti momenti di tensione con alcuni automobilisti prima che la strada fosse del tutto chiusa al traffico dalle forze dell’ordine.

L’onda “Climate camp” ha inondato la corsia centrale di via Cristoforo Colombo, bloccando di conseguenza il traffico in direzione centro della capitale. “Se non cambierà bloccheremo la città” – gridavano dall’asfalto. Tra i vari slogan del corteo, partito dalla Colombo e diretto al Mite, si legge “La catastrofe arriva, è tempo di agire” e “Da Roma a Glasgow le vostre iniziative sono il problema”; ancora, “Ci dirigiamo al ministero che è l’esempio di quello che non vogliamo. Una transizione ecologicamente finta.

L’intralcio stradale è stato immediatamente sgomberato: sul posto sono intervenuti le forze dell’ordine e gli agenti in tenuta antisommossa: sollevati di peso almeno una cinquantina di attivisti.

Giornata Europea Cultura Ebraica
Roma (Foto da Pixabay)

Tra gli argomenti più importanti vi sono le principali sfide globali: la questione climatica, la lotta al pandemia, il rilancio dell’economia e il rafforzamento del sistema multilaterale basato su regole.

Fonte Ansa