Corsa disperata in ospedale, il drammatico accaduto sulla tavoletta del WC: “Non ce la facevo più…”

Una donna di 34 anni ha rischiato la vita durante il consumo dei suoi fabbisogni. L’esito dopo corsa tempestiva in ospedale.

Ambulanza
Ambulanza (ChiccoDodiFC – Adobe Stock)

E’ stata una giornata piuttosto complicata e turbolenta per una producer radiofonica 34enne, che si stava preparando per andare a lavorare.

Una giornata tranquilla e pacata si è trasformata in un vero e proprio dramma che le stava per costare cara la vita. La donna ha rilasciato dichiarazioni struggenti, quasi da film horror per cosa l’era successo durante la giornata.

Nessuno mai avrebbe immaginato, neppure lontanamente, che l’accaduto nel quale era rimasta coinvolta avrebbe potuto avere ripercussioni così esplicite. E invece nell’economia del drammatico incidente si è dovuto far ricorso al pronto soccorso in ‘codice rosso’.

La diagnosi dei specialisti mette in luce danni clamorosi, che chiunque ne avrebbe potuto risentire nel tempo, se non ci fosse stato l’intervento tempestivo dei medici in ospedale. Ma andiamo a vedere nel dettaglio cosa è accaduto alla giornalista inglese

Leggi anche —> Scontro tra auto e moto: morto un uomo di 39 anni

Il terribile accaduto nel momento dei bisogni: i dettagli

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Luca Roccaforte (@roccaforte_luca)

Leggi anche —> Tragico incidente sul lavoro: giovane marinaio perde la vita

La giornalista e producer radiofonica, 34 enne di origini britanniche ha dovuto ricorrere agli specialisti medici per risolvere un problema di grave entità.

Ma cosa era successo nel dettaglio che ha fatto scattare la molla nel raggiungere quanto prima il pronto soccorso? La donna era seduta comodamente sulla tavoletta del wc di casa, quando ha avvertito un dolore lancinante alla coscia.

Dopo essersi alzata dal water, la vittima ha notato la presenza di un ragno di grandi dimensioni. Gli addetti hanno evidenziato che si trattava di una specie molto pericolosa per l’uomo, ovvero una “vedova nera“, il cui morso avrebbe potuto lasciare strascichi irreparabili.

“Non ce la facevo più…” lamentava la 34enne, dilaniata dalle atroci sofferenze. Per la producer, il problema sembrava risolto quando il dolore è andato via. Tuttavia dopo qualche giorno sulla zona del corpo interessata dal feroce morso è comparsa una bolla di sangue con tanto di veleno all’interno.

La giornalista britannica ha dovuto ricorrere alle cure tempestive in ospedale e all’intervento dei medici, impegnati a fondo nel drenare la pericolosissima massa di liquido.

Ambulanza
Ambulanza (Jonas Augustin – Pixabay)

Gli esperti hanno etichettato come “miracolata” la 34enne che l’ha scampata davvero alla grande! Secondo approfonditi studi, la britannica ha rischiato la semiparalisi degli arti e un forte rischio di sepsi, un fenomeno potenzialmente mortale.