Giovane poliziotto della Scientifica scomparso: tragico epilogo delle ricerche

Le squadre di ricerca hanno ritrovato, questa mattina, il corpo senza vita del poliziotto della Scientifica scomparso da ieri pomeriggio a Lampedusa.

Polizia
Polizia (Equatore – Adobe Stock)

Si sono concluse tragicamente le ricerche di un poliziotto di 31 anni scomparso da ieri pomeriggio a Lampedusa. Il corpo senza vita dell’agente, in servizio alla Scientifica, è stato trovato questa mattina all’alba tra le rocce sottostanti ad un costone. La Procura ha aperto un‘inchiesta per determinare le cause della morte del 31enne che, si ipotizza possa essere stato vittima di un incidente, forse una caduta mentre ammirava il panorama dal costone.

Lampedusa, poliziotto di 31 anni scomparso: ritrovato il corpo tra le rocce sotto un costone

Guardia Costiera
Guardia Costiera (Riccardo Arata – Adobe Stock)

Dramma all’alba di stamane, giovedì 18 novembre, a Lampedusa, dove un’agente di polizia di Napoli, un assistente scelto aggregato della Scientifica di 31 anni, è stato trovato senza vita.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Strage in un appartamento: uomo stermina la famiglia e si suicida

Il poliziotto, secondo quanto riportano alcune fonti locali, tra cui il quotidiano La Sicilia, era svanito nel nulla da ieri pomeriggio. Il 31enne, in servizio da una settimana all’hotspot di contrada Imbriacola, non si era presentato a lavoro e poco dopo era stato trovato il suo scooter in località Ponente. Sono scattate, dunque, le ricerche che hanno visto impegnati i Vigili del Fuoco ed i militari della Guardia Costiera. Questa mattina, le squadre di ricerca hanno rinvenuto il cadavere dell’agente di polizia tra le rocce sottostanti al costone Ponente. Ritrovato, accanto al corpo, lo zaino del 31enne, al cui interno vi era una macchina fotografica.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Frontale tra auto e trattore: imprenditore perde la vita

La Procura della Repubblica di Agrigento ha aperto un’inchiesta per determinare le cause del decesso del poliziotto, non ancora chiare.

Vigili del fuoco
(Getty Images)

Dai primi accertamenti, scrive La Sicilia, gli investigatori non escludono che l’uomo possa essere rimasto vittima di un incidente: il 31enne potrebbe essere scivolato tra le rocce mentre ammirava il panorama che probabilmente avrebbe voluto immortalare con la sua macchina fotografica, ritrovata all’interno dello zaino. Un volo di circa 140 metri che non gli avrebbe lasciato scampo.