Villetta crolla dopo esplosione: vigili del fuoco a lavoro tra le macerie

Una villetta è crollata, in seguito ad un’esplosione, questa mattina a Cancello Scalo, frazione di San Felice a Cancello (Caserta). All’interno si trovava una coppia di coniugi.

Vigili del Fuoco
Vigili del Fuoco (ChiccoDodiFC – Adobe Stock)

Dramma questa mattina a Cancello Scalo, frazione di San Felice a Cancello, in provincia di Caserta. Una villetta di due piani è improvvisamente crollata in seguito ad un esplosione. All’interno si trovava una coppia di anziani coniugi, entrambi di 74 anni. Sul posto sono arrivate numerose squadre di vigili del fuoco che hanno avviato le operazioni di soccorso. I pompieri scavando tra le macerie hanno recuperato la donna, ancora disperso il marito.

Caserta, esplosione fa crollare una villetta: estratta dalle macerie una donna, disperso il marito

Ambulanza
Ambulanza (Pro100Dzu – Adobe Stock)

Prima il boato poi l’improvviso crollo. Stamane intorno alle 7, una villetta di due piani è collassata su sé stessa a Cancello Scalo, frazione del comune di San Felice a Cancello, in provincia di Caserta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Auto e scooter si scontrano e finiscono fuori strada: tragico bilancio

All’interno dell’abitazione, scrivono i quotidiani locali e la redazione de Il Secolo XIX, si trovavano due anziani coniugi di 74 anni. Pochi minuti dopo l’accaduto, sul posto sono intervenute diverse squadre dei vigili del fuoco, compreso quella speciale dell’Usar (Urban Search and Rescue). I pompieri hanno iniziato a scavare tra le macerie ed hanno recuperato la 74enne, che con le sue urla ha attirato l’attenzione dei soccorsi. Non si hanno ancora notizie del marito che, al momento risulta disperso. I vigili del fuoco stanno lavorando per individuarlo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Precipita da un ponteggio in cantiere: operaio muore dopo un volo di diversi metri

Non è ancora chiaro cosa possa aver provocato il crollo, su cui sono in corso gli accertamenti dei tecnici e dei carabinieri, giunti sul luogo. Si ipotizza, scrive Il Secolo XIX, che una fuga di gas possa aver saturato le stanze, poi forse, l’accensione poi di una luce avrebbe provocato l’esplosione che ha fatto collassare l’edificio.

Il crollo avrebbe anche danneggiato un palazzo vicino ed una vettura che era parcheggiata a pochi metri dalla villetta. Sotto choc gli abitanti della zona risvegliati dal forte boato.