Raggiunto da un proiettile durante battuta di caccia: morto operatore finanziario

Un uomo di 61 anni è morto ieri mattina dopo essere stato colpito da un proiettile durante una battuta di caccia nei boschi di Cinigiano, in provincia di Grosseto.

Cacciatore
(JamesDeMers – Pixabay)

Raggiunto da una scheggia di un proiettile durante una battuta di caccia al cinghiale. Questo il tragico destino di un uomo di 61 anni, deceduto ieri nelle campagne di Cinigiano, in provincia di Grosseto. Il 61enne è stato ritrovato riverso a terra da alcuni partecipanti alla battuta che hanno chiamato i soccorsi. All’arrivo dell’ambulanza, però, per l’uomo non c’è stato nulla da fare. Sulla tragedia indagano i carabinieri, coordinati dalla Procura che ha disposto l’autopsia sulla salma.

Grosseto, raggiunto alla nuca da un proiettile durante una battuta di caccia: morto un 61enne

Ambulanza
Ambulanza (Lionello Rovati – Adobe Stock)

Dolore e sgomento a Grosseto per la scomparsa di Marco Tommasi, operatore finanziario 61enne deceduto tragicamente nella mattinata di ieri, martedì 23 novembre, nei boschi di Cinigiano.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Scontro tra auto e moto sulla provinciale: uomo perde la vita

Tommasi, riferiscono alcune fonti locali e la redazione de La Nazione, aveva preso parte, insieme ad una ventina di persone, ad una battuta di caccia organizzata per ridurre la presenza dei cinghiali nella zona. Improvvisamente, il 61enne sarebbe stato colpito alla nuca dalla scheggia di un proiettile. Si ipotizza che il colpo, dopo essere stato esploso, sia stato deviato da qualcosa ed una scheggia abbia raggiunto l’uomo che si è accasciato al suolo. Alcuni compagni lo hanno ritrovato poco dopo ed hanno immediatamente lanciato l’allarme.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Tragedia durante esercitazione di tiro al poligono: muore un poliziotto

Presso il bosco, in seguito alla segnalazione, si sono precipitati i soccorsi del 118, ma per l’operatore finanziario era ormai troppo tardi. Il personale medico non ha potuto fare altro che constatarne il decesso.

Carabinieri
(bepsphoto – Adobe Stock)

Oltre ai soccorsi, sul posto sono sopraggiunti anche i carabinieri che hanno avviato le indagini per ricostruire quanto accaduto e capire da quale fucile sia partito il colpo. Il pubblico ministero di turno Salvatore Ferraro, scrivono i colleghi de La Nazione, ha disposto l’autopsia sulla salma della vittima.