Benessere a tavola: 4 consigli per sbucciare le cipolle senza piangere

Di solito sbucciarle si rivela una vera impresa: grazie a questi 5 consigli potrai gustare appieno le loro proprietà provare fastidio agli occhi. 

punture vespa rimedi naturali
Cipolla (Pixabay)

I più pigri opterebbero per la soluzione più facile: eliminarle dalla dieta. Eppure, sbucciare le cipolle senza piangere è più facile di quanto si pensa. Tagliarle può rivelarsi una vera impresa, quasi impossibile senza far scendere una lacrimuccia. Ai più curiosi di sicuro non sarà nuova la spiegazione chimica relativa all’attivazione dell’allinasi, l’enzima di difesa del fastidioso ortaggio, che si attiva proprio al momento del taglio del bulbo. Il principio attivo di quest’ultima, detta anche precursore lacrimogeno, è adibito alla trasformazione dell’isoallina, conosciuta anche come precursore lacrimogeno, in una seconda sostanza; prima in acido sulfenico; poi nelle due forme di propantial-S-ossido: i principali fattori alla base della lacrimazione.

NON PERDERTI ANCHE >>> Benessere a tavola: 6 verdure ad alto contenuto proteico

Cipolla: 4 consigli per evitare la lacrimazione

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jeri | Good Eats (@whisperofyum)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Benessere e salute: 6 alimenti della felicità contro ansia e stress

Antiossidante e antinfiammatorio naturale, la cipolla è un valido alleato per il benessere dell’organismo. Tra le sue principali proprietà spiccano quelle diuretiche e disintossicanti. Questo ortaggio dal sapore particolarmente intenso e aromatizzato, con una punta piccante, esalta ogni ricetta con la sua esclusività organolettica dolce-amara. Oltre a rinforzare le ossa contro l’osteoporosi, il consumo regolare di cipolla favorisce l’abbassamento dei livello della glicemia, del colesterolo e dei trigliceridi, nonché a prevenire il tumore allo stomaco. Eliminarla dalla dieta sembra, pertanto, una scelta poco saggia. La soluzione è adottare uno di questi 4 rimedi:

  • acqua: bagnare un coltello con un dell’acqua può aiutare a concentrare i fastidiosi effetti dell’enzima della cipolla direttamente sulla superficie della lama.
  • limonata: un altro rimedio è immergere le cipolle in acqua e limone per almeno 15 minuti prima di passarle sul tagliere.
  • il grande freddo: far riposare le cipolle per un’ora nel congelatore neutralizzerà l’enzima responsabile degli attacchi di pianto.
bucce cipolle come usarle
Bucce cipolle benefici(Pixabay)
  • occhiali: il rimedio più semplice! Perché non ci hai pensato prima?