Greta Beccaglia: indagato il tifoso responsabile della molestia

Il commissariato di polizia di Empoli ha confermato la notizia: l’accusato, 45enne residente ad Ancona, è indagato per molestie e violenza sessuale.

Polizia
Commissariato di polizia (Alex_Po – Adobe Stock)

Ha finalmente un volto il responsabile del violento schiaffo sul fondoschiena della cronista sportiva Greta Beccaglia, aspirante giornalista per Toscana TV. A pochi giorni dalla giornata internazionale contro la violenza sulle donne, la reporter 27enne è stata vittima di molestie e insulti sessisti proprio mentre era in collegamento per l’emittente televisiva. La notizia è stata confermata dal commissariato di polizia di Empoli. Stando alle ultime dichiarazioni degli agenti, l’accusato, un 45enne residente ad Ancona, è attualmente indagato per molestie e violenza sessuale.

NON PERDERTI ANCHE >>> Si lancia dal balcone dopo una lite con il compagno: donna muore sul colpo

“Tutti hanno visto e nessuno ha fatto nulla”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da •G.B• (@gretabeccaglia)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Si accascia dopo un’immersione al lago: sub muore colpito da un malore

Le immagini sono diventate virali in meno di 24 ore e continuano a rimbalzare sui principali social networks. Il contenuto dei file circolanti in rete è trasparente: l’ennesimo atto di violenza di genere. Questa volta è capitato a Greta Beccaglia, aspirante cronista sportiva per Toscana TV, palpeggiata e molestata davanti alla telecamera; mentre dichiarava in diretta televisiva l’esito della partita Empoli-Fiorentina. Tanta rabbia e indignazione, non solo nel mondo dello sport e del giornalismo. La rabbia, di cui si sono fatte portavoce anche molte parlamentari, non è solo per il deplorevole gesto, ma anche per quella molesta leggerezza insita nel “non te la prendere” da parte di Giorgio Micheletti, conduttore in studio. Il professionista si è poi scusato personalmente con Greta, invitandola a denunciare.

Stanco anche lo stesso Ordine dei Giornalisti: bisogna smettere di minimizzare quello che è un male cronico; un problema sistemico e strutturale a livello internazionale. L’inchiesta è andata avanti e la polizia di Empoli è riuscita a individuare il volto e il nome del responsabile del violento schiaffo nelle parti intime della cronista. Il 45enne è stato identificato grazie all’incrocio delle immagini riprese dalla televisione toscana con altri filmati. L’accusato sarebbe un tifoso della Fiorentina. Al momento, però, non sono ancora stati presi provvedimenti. Il commissariato è in attesa della denuncia da parte di Greta Beccaglia. “Io non mi fermo e denuncio.” – ha dichiarato la cronista, sottolineando che la cosa peggiore è stata un’altra: “tutti hanno visto e nessuno è intervenuto.”

Polizia
(ChiccoDodiFC – AdobeStock)

“Ho paura dell’indifferenza, ma tornerò allo stadio.”, ha confessato Greta Beccaglia.