Visita l’amante durante il permesso per accudire la madre: colto in flagrante, accade la cosa peggiore

La vita di un 45enne ha subito una battuta d’arresto a seguito della scoperta delle visite alla sua amante durante permessi lavorativi. Le conseguenze sono disastrose.

Viaggia per vedere l'amante durante la 104
Viaggio in macchina (foto da Pixaby Skitterphoto)

Un matrimonio finito e un contratto di lavoro stracciato. Questo il bilancio a margine di un’indagine che ha visto protagonista un informatico 45enne: nelle ore di esonero dal lavoro, richieste tramite l’applicazione della legge 104, si dedicava al rapporto con la sua amante.

Con la scusa di dover accudire la madre malata utilizzava il permesso per spostarsi dalla Valdichiana all’Umbria, per andare a trovare la sua fiamma extra coniugale.

A scoprire il suo segreto sono stati gli investigatori, a seguito di sospetti del datore di lavoro, spazientito delle continue richieste per utilizzare la 104, legge che permette di avere ore a disposizione per poter assistere parenti malati o disabili.

Usa la 104 per fare visita all’amante: colto in flagrante, la sua vita cade a pezzi

addormentarsi in macchina
uomo in macchina (pixabay)

Tutto è filato liscio per mesi, per l’informatico che grazie alla 104 aveva ore libere per frequentare un’altra donna. Con la scusa di dover accudire la madre, utilizzava i momenti lontano dal lavoro per spostarsi in Umbria. 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE > Tragico incidente lungo l’autostrada: morta una ragazza di 30 anni

Padre di famiglia, con moglie e un figlio, l’idillio si è spezzato per il 45enne a seguito dei sospetti del datore di lavoro. A far saltare il suo tappo, una circostanza particolare: molto efficiente nella sua mansione, a seguito di un guasto tecnico i colleghi avevano chiesto all’informatico un aiuto, a cui si era negato in quanto stava utilizzando la 104.

Giustificandosi con il fatto che dovesse prendersi cura della madre, non ha supportato l’azienda nel momento più critico.

A questo si era aggiunto un dettaglio da non poco: il titolare in quegli attimi degli chiamata era passato sotto casa della madre del lavoratore, riscontrando come la sua macchina non fosse parcheggiata, scatenando così i suoi dubbi.

Dubbi talmente forti che lo hanno portato a contattare i detective della Falco Investigazioni. Questi si sono subito mobilitati per mettersi sulle tracce dell’informatico, pedinandolo per giorni e scoprendo l’impensabile.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE > Cade dalla finestra dell’ospedale: paziente di 67 anni perde la vita

Blue Monday origine giorno più triste
Lavoro (Foto di Lukas Bieri da Pixabay)

Dalle indagini è emerso come durante la 104 l’uomo si metteva in moto alla volta dell’Umbria per frequentare la sua fiamma, a cui era legato da diverso tempo. Colto in flagrante è stato costretto a trovare un altro lavoro e alle dimissioni. Oltre a questo il suo matrimonio è giunto al capolinea.