Zaki libero: il primo post Facebook è tutto dedicato alla fidanzata

A 4 giorni dalla scarcerazione ufficiale, Patrick Zaki aumenta i suoi interventi sui social: dopo Twitter, il primo post Facebook.

Zaki libero: il primo post Facebook è tutto dedicato alla fidanzata
Patrick Zaki (Foto da instagram)

A 4 giorni dalla scarcerazione ufficiale, Patrick Zaki non si stanca di gridare alla libertà sui social networks. Dopo ventidue mesi di detenzione e tre brevissime udienze, il ricercatore egiziano dell’Università di Bologna è stato rilasciato dal commissariato di Mansura, sua città natale. Rilasciato, ma non assolto; comunque un grande passo in avanti, ha riferito Amnesty International. Tanta emozione nel vivere quell’intenso abbraccio in una stretta via su cui si affaccia il commissariato di polizia. “Sto bene, forza Bologna.“, le prime parole di Zaki in piena libertà.

NON PERDERTI ANCHE >>> Tensione al confine Ucraina-Russia: il vertice tra Biden e Putin

Zaki libero: il contenuto del primo post su Facebook

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Erasmo Palazzotto (@erasmopalaz)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Stati Uniti: si temono fino a 100 vittime per i tornado nel Kentucky

Aspettavamo quell’abbraccio da 22 mesi.” – ha riferito Riccardo Noury, portavoce dell’ONG impegnata nella difesa dei diritti umani – “e quell’abbraccio arriva dall’Italia, da tutte le persone, tutti i gruppi e gli enti locali, l’università, i parlamentari che hanno permesso che quell’abbraccio arrivasse. Un abbraccio che va soprattutto ai mezzi di informazione che hanno tenuto alta l’attenzione per questi 22 mesi. Ora che abbiamo visto quell’abbraccio aspettiamo che questa libertà non sia provvisoria, ma permanente. E con questo auspicio arriveremo al primo febbraio.”

A 4 giorni dalla sua effettiva libertà, Patrick Zaki si fa sentire sulle principali piattaforme social. Dopo il primo tweet interamente dedicato al potere della “libertà, libertà, libertà” – l’elogio, scritto anche in italiano, incornicia la foto del ricercatore egiziano mentre mostra sorridente un braccialetto della squadra di calcio del Bologna. – la recente dedica Facebook è tutta dedicata alla fidanzata, a Bologna, la città dei suoi studi e ricerche, e, ovviamente, all’Italia. Nel messaggio lo studente egiziano, 30 anni, ringrazia la sua compagna: “Se c’è una persona che devo ringraziare per essere ancora in piedi è lei, la persona che mi ha sempre sorpreso con il suo infinito amore, sostegno e incoraggiamento.

Zaki libero: il primo post Facebook è tutto dedicato alla fidanzata
Patrick Zaki (foto da instagram)

La prossima udienza è stata fissata per il 1 febbraio 2022.

PER RIMANERE INFORMATO SU TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO GUARDA IL TG DI YESLIFE

Impostazioni privacy