Violenta esplosione nella notte: grave una donna e presunta attentatrice

Le autorità locali hanno confermato l’origine dolosa della deflagrazione: la presunta autrice del gesto è ricoverata in codice rosso.

Violenta esplosione nella notte: grave una donna e presunta attentatrice
Ospedale Niguarda (Getty Images)

Esplosione nella notte a Milano. Una mattina di paura e terrore per la vivace e multietinica zona Maciachini, dove una violenta deflagrazione ha colpito un palazzo di uffici, completamente deserto al momento della tragedia. Lo riferisce Milano Today, la cui fonte conferma l’origine dolosa dell’incendio. Stando a quanto si apprende dal notiziario locale, la deflagrazione è scoppiata alle prime ore dell’alba al piano interrato della struttura, in un locale tecnico ed è in seguito divampato per il palazzo di proprietà di Generali.

NON PERDERTI ANCHE >>> Drammatico schianto, muoiono tre giovani ragazzi

Esplosione in zona Maciachini:
l’identità della presunta autrice del gesto

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Francesco Comito (@notiziedal._france_)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Luna di miele culmina in tragedia: neo sposa cade da un ponte in pieno centro

L’allarme è scattato alle primissime ore di questo sabato, 25 dicembre, intorno alle 5:00 in zona Maciachini, a Milano. Lo scoppio, di origine dolosa, ha colpito un palazzo di uffici completamente deserto in via Benigno Crespi. Secondo i primissimi elementi riportati da Milano Today, nelle prime ore di questo Natale si è sentito prima un fortissimo boato; in seguito, l’incendio. La presunta attentatrice è stata ritrovata inerme a terra con ferite e lesioni gravissime; accanto a lei, due taniche di benzina. L’autrice è stata immediatamente soccorsa dai vigili del fuoco e dal personale medico-sanitario, poi trasferita all’ospedale Niguarda per il ricovero in codice rosso in condizioni delicatissime.

Stando alle dichiarazioni dei vigili del fuoco, il rogo è stato localizzato al piano -1 dell’edificio, luogo adibito a uffici di assicurazioni e, per questo motivo, vuoto al momento della tragedia. La donna gravemente ferita è stata rinvenuta dai caschi rossi, che hanno subito chiamato l’intervento dell’Agenzia Regionale Emergenza e Urgenza (AREU), che ha risposto con il pronto intervento sul posto di un’ambulanza e di un’auto medica. La presunta autrice del gesto, una 43enne brasiliana, ha riportato ustioni gravi al volto e traumi agli arti superiori e inferiori.

Violenta esplosione nella notte: grave una donna e presunta attentatrice
Incendio (Getty Images)

Ancora ignoto movente e dinamiche del gesto. Tra le primissime teorie avanza l’ipotesi della deflagrazione per vapori di benzina.