Dramma in un appartamento: madre e figlia trovate senza vita

Nel pomeriggio di ieri una madre 80enne e la figlia di 51 anni sono state trovate morte all’interno dell’appartamento dove vivevano a Chioggia (Venezia).

Polizia Scientifica
(Getty Images)

Dramma a Chioggia (Venezia), dove una donna di 80 anni e la figlia 51enne sono state trovate senza vita all’interno della loro abitazione. L’allarme è scattato nel primo pomeriggio di ieri quando i vicini di casa, preoccupati di non vedere le due donne da giorni e per le mancate risposte al campanello, hanno chiamato le forze dell’ordine. Sul posto sono, dunque, arrivati i vigili del fuoco e gli agenti della Polizia che, entrati in casa, hanno fatto la drammatica scoperta. Intervenuta anche la Scientifica per gli accertamenti del caso.

Chioggia, dramma in un appartamento: madre e figlia trovate senza vita

Vigili del Fuoco
(vincenzo evangelista – Adobe Stock)

Una donna di 80 anni, Nadia Vianello, e la figlia Barbara Voltolina, di 51 anni, sono state trovate prive di vita in casa a Chioggia, comune in provincia di Venezia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bambina di soli tre anni precipita dal quarto piano e muore

La tragica scoperta nel pomeriggio di ieri, giovedì 13 gennaio, quando, stando a quanto riporta la redazione de Il Corriere del Veneto, i vicini di casa, che da giorni non vedevano le due donne e più volte avevano suonato al campanello, hanno chiamato la polizia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Auto esce di strada e si schianta contro un albero: muore giovane padre di soli 20 anni

Dopo la segnalazione, presso l’abitazione sono intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti della Polizia di Stato che, entrati nell’appartamento, hanno ritrovato i cadaveri delle due donne. La 51enne era riversa sul pavimento del corridoio, mentre la madre distesa in camera. Dopo il ritrovamento, sul posto sono intervenuti anche gli agenti della Scientifica che hanno effettuato tutti gli accertamenti del caso.

Stando ad una prima ricostruzione, scrivono i colleghi de Il Corriere del Veneto, gli inquirenti ipotizzano che la 51enne sia deceduta dopo essere caduta al suolo in seguito ad un malore: ipotesi avvalorata da una vistosa ferita alla testa e da una chiazza di vomito vicino al corpo. La madre, invece, sarebbe poi morta di stenti non riuscendo a chiedere aiuto perché costretta a letto da alcuni problemi di salute.

Polizia
(foxytoul – Adobe Stock)

Maggiori dettagli emergeranno dall’autopsia che l’autorità giudiziaria ha già disposto sulle salme e che verrà effettuata nelle prossime ore. Gli esami medico-legali determineranno anche la data del decesso che potrebbe risalire ad alcuni giorni prima del ritrovamento.