Spaventoso incidente in autostrada: morte due giovani cugine, gravi due bimbe

Nella serata di ieri, in un incidente sulla sull’autostrada A28 tra Villotta ed Azzano Decimo (Pordenone), due cugine di 20 e 26 anni hanno perso la vita. Ferite gravemente due bambine.

Due giovani cugine di 20 e 26 anni sono morte nella serata di ieri in un gravissimo incidente stradale avvenuto sull’autostrada A28 nel tratto tra Villotta ed Azzano Decimo (Pordenone). Le due giovani viaggiavano a bordo di un’auto, sulla quale si trovavano anche due piccole sorelline di 2 anni e mezzo e di pochi mesi, rimaste ferite gravemente.

Autostrada
(Alexander Ozerov – Adobe Stock)

L’auto sarebbe stata centrata da un Suv che poi si è ribaltato sulla carreggiata. Nella carambola coinvolta anche un’altra utilitaria a bordo della quale viaggiavano i genitori della 20enne.

Pordenone, scontro in autostrada: morte due giovani cugine, ferite gravemente due bambine

Ambulanza
(Tobias Arhelger – Adobe Stock)

Spaventoso incidente nella serata di ieri, domenica 30 gennaio, lungo l’autostrada A28 nel tratto compreso tra la frazione di Villotta ed il comune di Azzano Decimo, in provincia di Pordenone.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Raggiunto da un colpo di fucile: uomo muore durante battuta di caccia

Nello scontro hanno perso la vita Jessica Fragasso, 20enne residente a Mareno di Piave, e la cugina Sara Rizzotto, 26enne di Conegliano. Secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, come scrive Il Gazzettino, Sara e Jessica stavano rientrando da una gita a bordo di una Fiat Panda, sulla quale viaggiavano anche due sorelline, una bimba di pochi mesi ed una di 2 anni e mezzo. A precedere la Panda, la Fiat 500 su cui si trovavano i genitori di Jessica. Improvvisamente, un Suv Land Rover, condotto da un uomo bulgaro residente a Pordenone, ha prima urtato la 500 e successivamente si è schiantato contro l’auto su cui viaggiavano le due vittime. Un impatto violentissimo in seguito al quale il Land Rover si è ribaltato. L’uomo alla guida, nonostante le ferite riportate, ha abbandonato il veicolo ed è fuggito nelle campagne circostanti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Scooter contro auto: uomo perde la vita

Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco e lo staff sanitario del 118. I pompieri hanno estratto le ragazze e le due sorelline dalle lamiere e le hanno affidate ai medici. Per le due cugine non c’è stato nulla da fare. Le bambine sono state, invece, trasportate in ospedale a Pordenone, dove, scrive Il Gazzettino, sono state ricoverate in gravi condizioni, ma non sarebbero in pericolo di vita. In ospedale anche gli occupanti della Fiat 500 sotto shock per quanto accaduto.

Gli agenti della Polizia Stradale, sopraggiunti sul posto, hanno individuato il conducente del Land Rover che è stato fermato e successivamente arrestato, riferiscono i colleghi de Il Gazzettino, con l’accusa di omicidio stradale plurimo.