Morta a 19 anni dopo una settimana di agonia: la tragica storia di Elisa

Una ragazza di soli 19 anni è morta dopo una settimana di ricovero in ospedale, dove era stata trasportata in seguito ad un incidente avvenuto tra Rutigliano a Conversano (Bari).

Non ce l’ha fatta la ragazza di 19 anni ricoverata in ospedale dopo un gravissimo incidente stradale avvenuto sulla provinciale 240 tra Rutigliano e Conversano, nel Barese, lo scorso 15 marzo.

Bari incidente morta ragazza 19 anni
(stockbusters – Adobe Stock)

La giovane si trovava, insieme ad altri otto amici, a bordo di un furgoncino che, per cause ancora da accertare, si è schiantato contro il guardrail e successivamente si è ribaltato in un terreno. Purtroppo, ad una settimana dal ricovero in rianimazione, il cuore della 19enne ha smesso di battere.

Bari, furgoncino si ribalta fuori strada: Elisa muore a 19 anni dopo una settimana di agonia

Bari incidente morta ragazza Elisa Pertuso
(Hannes Hauptmann – Pixabay)

Elisa Pertuso, la 19enne di Rutigliano, in provincia di Bari, ricoverata in ospedale da una settimana in seguito ad uno spaventoso incidente stradale, è morta nelle scorse ore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Urla in un appartamento, poi la macabra scoperta: donna trovata morta

Stando alle ricostruzioni dei carabinieri, riportate dalla stampa locale e dalla redazione di Repubblica, la ragazza, lo scorso 15 marzo, stava rientrando dalla festa dei 100 giorni agli esami di maturità e viaggiava su un furgoncino Peugeot Bipper. A bordo si trovavano altri otto amici, cinque in più rispetto ai posti omologati. Per cause ancora da accertare, mentre percorreva la provinciale 240, nel tratto compreso, tra Rutigliano e Conversano, il mezzo è finito prima contro il guardrail e successivamente si è ribaltato fuori strada nelle campagne adiacente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ragazzo trovato morto in auto davanti casa: a fare la tragica scoperta i genitori

Sul posto sono arrivati i soccorsi, i vigili del fuoco ed i carabinieri. I sanitari del 118 hanno trasportato otto degli occupanti, due dei quali in codice rosso, presso cinque ospedali della zona. Illeso uno dei giovani. A nulla sono valsi i tentativi dei medici di salvare Elisa, purtroppo deceduta sette giorni dopo a causa delle gravi lesioni riportate.

I carabinieri stanno indagando per chiarire le cause del sinistro che, scrive Repubblica, non avrebbe coinvolto nessun altro veicolo in transito.