Al Bano Carrisi diventa papà tris: “Voglio trattarli come fossero dei figli”. Il gesto spiazza tutti

Il cantante di Cellino in questi giorni sta ospitando quattro rifugiati ucraini, un gesto a suo dire, che ognuno dovrebbe considerare di compiere.

La sua decisione di cancellare i concerti in Russia già organizzati a Mosca e San Pietroburgo ha dimostrato la sua grande tenacia e il carattere forte di imporsi sopra tutto e tutti pur di portare avanti i valori in cui crede. Si è dimostrato parte attiva in questa importante catena di solidarietà che sta mobilitando il mondo in un momento, quello della guerra tra Russia e Ucraina, che fa paura ma necessita più di ogni altro periodo storico di sangue freddo e gesti concreti.

Al Bano accoglie tre ragazzi ucraini
Al Bano (Instagram)

Al Bano ce lo ha dimostrato doppiamente decidendo di accogliere in casa sua quattro profughi ucraini scappati dai bombardamenti. Li ha portati nella sua tenuta di Cellino San Marco nel brindisino dove sono diventati componenti attivi del suo nucleo familiare. Ecco le sue parole a riguardo.

Al Bano e Loredana lo hanno fatto insieme, “È un mio dovere oggi pensare a loro”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Loredana Lecciso (@loredanalecciso_)

Si è affidato ad un’associazione ucraina che in questo momento fa da tramite e aiuta i profughi a trovare accoglienza nei Paesi europei. Al Bano non ha esitato un attimo a dare la sua disponibilità, non solo per via delle grandi risorse economiche di cui dispone, ma anche come padre di famiglia consapevole di quello che sta accadendo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Stefania Orlando, nuovi progetti lavorativi per l’ex concorrente del Grande Fratello Vip

Con il suo “SI” ha fatto arrivare a Cellino San Marco quattro profughi provenienti dall’Ucraina: una professoressa di psicologia di nome Maria, suo figlio Ivan di 7 anni e due studenti di 15 e 18 anni. Questi tre ragazzi, soprattutto i più grandi, anche per la vicinanza d’età con Jasmine, potrebbero davvero essere considerati suoi figli, e lui non ha timore nel considerarli tali vista la situazione.

A Diva e Donna ha confessato come è andato il loro arrivo in Puglia. “La prima sera non ho volutamente toccato il tema della guerra, ma abbiamo parlato di musica e sport e abbiamo cercato di tranquillizzarli. Sono educatissimi e gentili e sta andando tutto molto bene”.

Pare, secondo quanto riportato dal settimanale, che l’idea sia stata condivisa anche dalla Lecciso che nel suo profilo Instagram ha pubblicato uno scatto di ordinaria quotidianità con i tre ragazzi seduti al pc.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Charlene di Monaco avvolta nel mistero, dove è nascosta la principessa

Mi sento responsabile di questi tre ragazzi e voglio trattarli come se fossero dei figli. È un mio dovere oggi pensare a loro”.

Al Bano quindi è nuovamente papà tris, questa nuova situazione familiare, seppure provvisoria, è una ventata d’ossigeno per lui e chi gli sta accanto. Magari un gesto di solidarietà che potrà servire da esempio a molti altri suoi colleghi dello spettacolo.