Si accascia durante una partita di calcetto: uomo muore sotto gli occhi dei compagni

Un uomo di 46 anni è morto a Selargius (Cagliari) durante una partita di calcetto: la tragedia sotto gli occhi dei compagni.

Doveva essere un momento di svago e, invece, si è trasformato in tragedia. Un uomo di 46 anni è morto durante una partita di calcetto a Selargius (Cagliari) nella giornata di ieri, lunedì 4 aprile.

Cagliari malore partita calcetto muore uomo 46 anni
(Engdao – Adobe Stock)

Tutto è avvenuto sotto gli occhi dei compagni che, nell’attesa che giungesse il 118, hanno immediatamente tentato di rianimarlo. Sopraggiunti al campo i sanitari hanno provato per oltre mezz’ora a salvargli la vita ma ogni tentativo è risultato vano. Sul posto intervenuti anche i carabinieri per espletare tutte le indagini del caso.

Cagliari, uomo muore sotto gli occhi dei compagni durante una partita di calcetto

Cagliari malore partita calcetto muore uomo 46 anni
(Ansa)

Si chiamava Fabio Deidda, l’uomo di 46 anni deceduto ieri a Selargius (Cagliari), nel corso di una partita di calcetto con gli amici.

Il gruppo di giocatori amatoriali si trovava, intorno alle 21, presso il campo del Vidora Padel Club, quando d’improvviso Deidda si sarebbe accasciato a terra. I suoi compagni si sarebbero immediatamente resi conto dell’accaduto ed avrebbero – riportano i colleghi della Nuova Sardegna– iniziato le manovre di rianimazione nell’attesa che giungesse il 118.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Tragico incidente sul lavoro, operaio cade dal 5° piano: morto sul colpo

I sanitari accorsi presso l’impianto sportivo avrebbero proseguito le operazioni di salvataggio per oltre mezz’ora prima di doversi arrendere all’ineluttabile destino toccato al 46enne. Il suo cuore avrebbe smesso di battere a causa di un arresto cardiocircolatorio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Decapitato da una motosega: uomo trovato morto in un lago di sangue

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri per effettuare tutti i rilievi del caso e cercare di ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto. Gli inquirenti, coordinati dalla Procura competente, avrebbero accertato essersi trattata di una morte dovuta a cause naturali.

Per tale ragione il Pubblico Ministero di turno ha autorizzato la restituzione della salma alla famiglia di Deidda affinché possano essere svolti i funerali.

Sotto choc i suoi compagni di squadra ed amici che nulla hanno potuto. Numerosi i messaggi di cordoglio giunti alla famiglia per l’improvvisa perdita del loro caro. Una tragedia che ha sconvolto l’intera comunità del piccolo comune in provincia di Cagliari.

Il Tg di YesLife: le notizie del giorno – VIDEO