Dramma della solitudine: donna trovata morta in casa dopo settimane

Ieri mattina a Pesaro, una donna di 61 anni è stata trovata morta all’interno della sua abitazione: dai primi riscontri sembra che il decesso risalga a diverse settimane fa.

Una donna di 61 anni è stata trovata morta nella casa dove abitava. L’agghiacciante scoperta a Pesaro nella mattinata di ieri quando i vigili del fuoco ed i carabinieri sono intervenuti presso l’appartamento in seguito all’allarme di un inquilino della donna, preoccupato di non vederla da tempo.

Pesaro donna trovata morta casa
(RusskyMaverick- Adobe Stock)

Entrati in casa, i militari dell’Arma ed i pompieri hanno rinvenuto il cadavere della 61enne sul letto, in avanzato stato di decomposizione. Dai primi riscontri, pare che la donna fosse deceduta per cause naturali alcune settimane prima.

Pesaro, dramma della solitudine: donna trovata morta in casa, il cadavere sul letto quasi mummificato

Pesaro donna trovata morta casa
(ChiccoDodiFC – Adobe Stock)

Dramma della solitudine a Pesaro, dove una donna è stata trovata morta nella sua abitazione a distanza di settimane dal decesso.

L’allarme è scattato ieri mattina, quando un inquilino della signora, una 61enne proprietaria di due palazzine in città, non vedendola da diverso tempo ha chiamato le forze dell’ordine. Sul posto, riporta la redazione de Il Resto del Carlino, sono arrivati una squadra dei vigili del fuoco ed i carabinieri. I pompieri hanno forzato la porta e, una volta entrati nell’abitazione, si sono ritrovati di fronte ad una scena raccapricciante: disteso sul letto il corpo, praticamente quasi mummificato, della 61enne.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Giallo in un appartamento, uomo trovato morto con una dubbia ferita alla testa

Sono scattati cosi gli accertamenti, dai quali sarebbe emerso che il decesso risalirebbe a diverse settimane fa per cause naturali. L’ipotesi, scrive Il Resto del Carlino, è quella di un arresto cardiaco sopraggiunto forse per un’errata assunzione di medicinali da parte della stessa donna. A sostegno di tale ipotesi le scatole di farmaci rinvenuti sul comodino.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Trattore si ribalta in un terreno: spezzata la vita di un ragazzo di soli 25 anni

Inoltre, l’appartamento sarebbe stato trovato in ordine e non vi sarebbero segni di effrazione che possano far ipotizzare il coinvolgimento di terzi. L’autorità giudiziaria ha disposto una ricognizione cadaverica prima del rilascio per la sepoltura.

GUERRA IN UCRAINA, COME FINIRA? LO ABBIAMO CHIESTO AI MILANESI – VIDEO