Dramma durante la battuta di pesca subacquea: sub trovato morto

Le squadre di emergenza hanno recuperato il corpo di un sub di 51 anni disperso nella notte in provincia di Chieti durante una battuta di pesca subacquea.

Un uomo di 51 anni è stato trovato senza vita questa mattina in mane nei pressi del piccolo porto turistico di San Vito Chietino (Chieti). Il 51enne si era immerso nella notte per una battuta di pesca subacquea insieme ad altri sub.

Chieti sub morto battuta di pesca subacquea
(Stefano Neri – Adobe Stock)

Uno di questi, non vedendolo riemergere, ha dato l’allarme che ha fatto scattare le operazioni di ricerca, purtroppo, conclusesi nel peggiore dei modi stamane con il ritrovamento del cadavere del sub. Da chiarire i contorni dell’accaduto.

Chieti, tragedia durante battuta di pesca subacquea: sub 51enne trovato morto

Chieti sub morto battuta di pesca subacquea
(ChiccoDodiFC – Adobe Stock)

Una battuta di pesca si è trasformata in tragedia. È accaduto questa mattina San Vito Chietino, in provincia di Chieti, dove all’altezza del porto turistico è stato trovato in mare il cadavere di Federico Acanfora, sub 51enne originario di Pompei (Napoli).

Da quanto ricostruito al momento, riportano alcune fonti locali e la redazione de Il Corriere del Mezzogiorno, il 51enne, insieme ad un gruppo di sub, si era immerso durante la notte in località Cintioni. Durante la battuta di pesca, però, qualcosa è andato storto e Acanfora non è più riemerso dalle acque. Uno dei pescatori ha, dunque, chiamato i soccorsi che hanno dato il via alle operazioni di ricerca.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Auto fuori strada sulla statale: morti due ragazzi, feriti gli amici

Sul posto sono arrivati gli uomini della Capitaneria di Porto ed i vigili del fuoco. Dopo alcune ore, questa mattina, le squadra hanno individuato il corpo senza vita del sub che è stato poi recuperato e trasportato presso la Capitaneria di Porto di Ortona.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciatore di soli 16 anni muore in casa: sconvolta l’intera comunità

Intervenuti anche i carabinieri che stanno conducendo le indagini per chiarire con esattezza le cause della morte. Intanto, l’autorità giudiziaria, scrive Il Corriere del Mezzogiorno, ha disposto un’ispezione esterna della salma in attesa dell’esame autoptico. L’ipotesi più accreditata quella secondo la quale il 51enne sia stato colto da un malore mentre era in acqua.