Conad l’ha fatta “grossa”. Piovono critiche sul noto marchio: “Ma basta, non se ne può più”. Il motivo

Piovono critiche sul noto marchio italiano Conad. Questa volta l’ha fatta davvero grossa e milioni di consumatori non ci stanno, ma cosa succede? Scopriamolo insieme. 

“Persone oltre le cose”, è lo slogan utilizzato da Conad negli ultimi anni, nulla da dire a tal proposito vista l’attenzione verso i clienti e l’ottimo rapporto qualità prezzo dei prodotti. Questa volta però Conad ha toppato e la cosa non è piaciuta a milioni di italiani, ma cosa succede?

Conad accusato spot 2022
Conad – Immagine da Facebook

Conad o anche conosciuto come Consorzio Nazionali Dettaglianti, nasce in Italia nel 1962 per il volere di 6 cooperative che unendosi ne hanno formata una sola. La sede centrale è a Bologna e da anni opera su tutto il territorio nazionale ed internazionale. Finora nulla da dire su Conad, ma nell’ultimo periodo si è letto un certo malcontento sui social che ha creato non pochi rumors.

Agli italiani non piace l’ultimo spot Conad, scopriamo perchè

Sotto “accusa” è uno spot Conad 2022, nella breve clip vediamo i due attori che passeggiano nella realtà Conad, sempre attenta alle persone, agli acquisti ed ai prodotti che ogni giorno vengono commercializzati. Ma cosa c’è che non va in questo spot?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Postepay: 300euro ai possessori, tutti i dettagli sull’allettante bonus di Poste Italiane

Il dipendente Conad spiega la promozione Bassi e Fissi 2022, uno dei cavalli di battaglia della catena di supermercati; grazie alla quale determinati prodotti hanno un prezzo sempre basso ed appunto fisso (quindi non variabile in base ai periodi). Fin qui nulla di strano se non fosse per il fatto che centinaia di persone si sono lamentate sui social per la mascherina. 

Esatto, la mascherina che pare abbia turbato la sensibilità di molte persone: “Ma basta, non se ne può più, siamo ritornati alla normalità” scrive un utente del web, “Ancora mascherine? Ci viene l’ansia”, risponde qualche altro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Unieuro, clienti euforici: “Che regalo, è fantastico”. La possibilità lascia tutti senza parole

Sembrerebbe che Conad l’abbia fatta davvero grossa ma in realtà il noto marchio non ha fatto altro che rispettare le disposizioni ministeriali in relazione all’attuale situazione Covid-19, ancora presente tra noi, meno pericoloso ma sempre molto virulento.