La vita in diretta, Alberto Matano non riesce a negare l’evidenza: le reazioni sono sorprendenti

La vita in diretta, Alberto Matano non può negare l’evidenza davanti ai suoi ospiti: le reazioni degli opinionisti sono state a dir poco sconcertanti

L’Eurovision Song Contest ha racimolato consensi davvero inaspettati tra i telespettatori italiani, che hanno indubbiamente apprezzato il clima di unione e il messaggio di speranza lanciato dal festival musicale.

Gli artisti che si sono esibiti sul palcoscenico del Pala Olimpico hanno dimostrato quanto la musica sia in grado di annullare le distanze e di appianare qualunque tipo di contrasto.

Alberto Matano la vita in diretta
Alberto Matano (Instagram)

Una tesi perorata anche da Alberto Matano all’interno dell’appuntamento di quest’oggi, mercoledì 18 maggio, con “La vita in diretta”. Il giornalista, assieme ai suoi opinionisti, non ha potuto far a meno di discutere a proposito del comportamento del presidente Zelensky.

Il leader ucraino, nelle scorse ore, ha parlato tramite videomessaggio in occasione della cerimonia di apertura al Festival del Cinema di Cannes. Sorprendentemente, i commenti a riguardo arrivati dallo studio de “La vita in diretta” sono apparsi contrastanti rispetto al parere del conduttore. Analizziamo insieme quello che è accaduto durante la puntata.

La vita in diretta, Alberto Matano non riesce a negare l’evidenza: le reazioni sono sorprendenti

Alberto Matano la vita in diretta
Alberto Matano (Instagram)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Uomini e Donne, le lacrime del cavaliere commuovono il pubblico: “ha perso sua moglie”

Il secondo blocco de “La vita in diretta” si è aperto con una riflessione in merito al comportamento del presidente ucraino Zelensky. Alberto Matano, in relazione al videomessaggio trasmesso durante la cerimonia di apertura a Cannes, non si è affatto risparmiato.

È un messaggio che ha scatenato molte reazioni” – ha esordito il giornalista, proseguendo – “non si può negare che il comportamento di Zelensky faccia discutere“. La questione, come in seguito puntualizzato dal conduttore, riguardava la liceità o meno di diffondere messaggi politici in contesti che con la politica non hanno nulla a che vedere.

Sorprendentemente, la posizione degli ospiti di Matano è apparsa piuttosto chiara. Sia Luca Sommi che Alba Parietti hanno completamente appoggiato la scelta di Zelensky, il quale, a detta loro, starebbe semplicemente utilizzando tutti gli strumenti a sua disposizione per perorare la causa ucraina.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> “Non perdere mai il sorriso”, Mercedesz alla conquista dell’Isola nonostante tutto – FOTO

L’arte non può essere indifferente alla vita” ha puntualizzato Luca Sommi, che è parso sposare in tutto e per tutto la scelta del leader politico. Ad Alberto Matano, ammutolitosi, non è rimasta altra scelta che quella di allinearsi al parere dei suoi ospiti.