Giovane madre uccisa a coltellate vicino casa: fermato un uomo

Un uomo è stato fermato dai carabinieri perché ritenuto responsabile dell’omicidio della giovane madre assassinata ieri a Vittoria (Ragusa).

Femminicidio nel primo pomeriggio di ieri a Vittoria (Ragusa). Una donna di 37 anni, madre di due bambini, è stata uccisa a coltellate da un uomo davanti alla sua abitazione. Dopo l’aggressione, la 37enne è stata soccorsa e trasferita in ospedale, dove è arrivata senza vita.

Vittoria omicidio madre fermato uomo
(Federico – Adobe Stock)

I carabinieri hanno attivato immediatamente le indagini e, attraverso le immagini delle telecamere di sorveglianza, nella notte hanno individuato e fermato un uomo, ritenuto responsabile dell’omicidio. L’uomo, condotto in caserma, avrebbe confessato il delitto.

Vittoria, giovane madre uccisa a coltellate davanti casa: fermato un uomo dai carabinieri

Vittoria omicidio Brunilda Halla fermato uomo
(Filippo Carlot – Adobe Stock)

Possibile svolta nell’omicidio di Brunilda Halla, la giovane madre di 37 anni assassinata ieri pomeriggio, mercoledì 25 maggio, a Vittoria, in provincia di Ragusa.

Un uomo, ritenuto dagli inquirenti responsabile del delitto, è stato fermato la scorsa notte e condotto in caserma dai carabinieri. Gli investigatori sarebbero risaliti all’indagato attraverso i filmati delle telecamere di sorveglianza poste in zona. Stando a quanto riporta la stampa locale e la redazione di Rai News, l’uomo avrebbe ammesso il delitto che sarebbe stato “un gesto estemporaneo e immotivato“.

Gli inquirenti ora stanno indagando per ricostruire nel dettaglio l’accaduto. In tal senso, sulla salma della vittima è stato disposto l’esame autoptico che verrà eseguito nelle prossime ore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Dramma in una scuola: collaboratore scolastico litiga con una collega e si getta dal terrazzo

Brunilda, 37enne albanese sposata e madre di due figli, secondo quanto ricostruito ad ora, sarebbe stata aggredita e accoltellata nei pressi della sua abitazione dalla quale era appena uscita. Lanciato l’allarme, la donna è stata soccorsa e trasportata d’urgenza presso l’ospedale Guzzardi. Qui, purtroppo, però, i medici non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. L’assassino si sarebbe dato alla fuga subito dopo l’aggressione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Orrore sui binari della metropolitana: trovato il cadavere di un uomo

Al momento della tragedia, riferiscono i colleghi della redazione di Rai News, il marito della donna, un operaio suo connazionale, si trovava a lavoro.