Pomodori, come eliminare i pesticidi dalla verdura: il metodo più efficace

Non tutti i rimedi fai da te sono in grado di disinfettare adeguatamente frutta e verdura. In particolar modo, eliminare i pesticidi dai pomodori richiede un solo metodo: questo è davvero efficace. 

L’abitudine di sciacquare i pomodori sotto l’acqua corrente è piuttosto diffusa nella quotidianità di molte persone. Oppure quella di utilizzare, più semplicemente, dei rimedi fai da te per assolvere a tale attività resta inefficace. Queste procedure non garantiscono infatti mai un’eliminazione corretta e totalizzante dei pesticidi, che sono ormai molto presenti su alimenti di tal genere.

Pomodori come eliminare pesticidi metodo
Pomodori (Ansa foto)

Secondo una delle più importanti fra le recenti indagini, condotta da esperti statunitensi ed eseguita presso il Connecticut Agricultural Experiment Station, avrebbe dimostrato come (su centinaia di campioni testati) soltanto tre quarti dei pesticidi presenti sui pomodori esaminati avrebbero perso in conclusione il loro grado di potenziale tossicità legata a pesticidi e a ulteriori additivi, spesso utilizzati dai coltivatori per favorirne una crescita rigogliosa.

Pomodori, come eliminare i pesticidi dalla verdura: il metodo più efficace

Pomodori come eliminare pesticidi metodo
Pomodori (Ansa Foto)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> “Dopo 70 milioni di anni…”, il rinvenimento giurassico che cambia la storia: era racchiuso in un uovo

In egual misura, oltre ai pomodori, anche un’altra lunga serie di alimenti dello stesso settore sono stati identificati come maggiormente esposti a rischio contaminazione umana se non trattati adeguatamente.

Al primo posto le fragole, secondo gli esperti, richiederebbero un particolare occhio di riguardo prima della loro consumazione.

Di conseguenza, oltre a peperoni, sedano e peperoncini, anche le stesse mele (alimento salutare per eccellenza) sarebbero meglio se trattate con la dovuta attenzione. In ultimis, nel reparto frutta: uva, pere, ciliegie e pesche.

Il consiglio dei ricercatori infatti, al di là del gettonato rimedio italiano rappresentato dall’aceto, e che tendenzialmente (oltre ad eseguire una pressoché soddisfacente soluzione) tende al contempo a far mutare il sapore di questi alimenti, resta quello di affidarsi ad una miscela di acqua e bicarbonato di sodio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Stranger Things 4, il gap non convince: svelato cosa non funziona della nuova stagione

La semplice modalità di immersione, e di successivo risciacquo, sarebbe l’unica in grado di eliminare le sostanze tossiche dai prodotti destinati a giungere quotidianamente sulla nostra tavola.