Malore improvviso mentre lavora al circolo di Bridge: morto un 46enne

Un uomo di 46 anni, addetto al circolo di Bridge di Messina è morto colto da un malore mentre lavorava. Inutile ogni tentativo di soccorso.

Si è accasciato mentre lavorava dopo essersi sentito male. Se n’è andato così un uomo di 46 anni nella giornata di lunedì a Messina. La tragedia si è consumata all’interno del circolo di Bridge, dove il 46enne lavorava come addetto.

Messina malore circolo bridge morto addetto
(Dmitry Vereshchagin – Adobe Stock)

Purtroppo, a nulla è servito il tempestivo intervento dei soccorsi del 118 per l’uomo. Una volta diffusasi la drammatica notizia in città sono stati tanti i messaggi di cordoglio per i familiari colpiti dalla tragedia improvvisa.

Messina, stroncato da malore improvviso mentre lavora: morto un addetto del circolo di Bridge

Messina malore circolo bridge morto addetto
(Pro100Dzu – Adobe Stock)

Lutto a Messina che piange l’improvvisa scomparsa di Giuseppe Bombarci, 46enne addetto del circolo di Brige del capoluogo di provincia siciliano.

Bombaci, secondo quanto raccontano alcune fonti locali, tra cui la redazione del quotidiano Il Giornale di Sicilia, nella giornata di lunedì 6 giugno stava lavorando presso il circolo quando improvvisamente ha iniziato a star male e si è accasciato al suolo. Inutili tutti i tentativi di soccorso per il 46enne stroncato da un improvviso malore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Si accascia sul volante mentre rientra a lavoro: morto un uomo

Un fulmine a ciel sereno per la comunità locale che si è stretta alla famiglia di Bombaci. Dolore anche per tutti i frequentatori del circolo, dove il 46enne aveva imparato prima a giocare e poi lavorato come addetto insieme ad un collega.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Barca impatta contro una briccola e si rovescia: uomo muore davanti all’amico

Sul sito del Comitato Regionale Sicilia Bridge è stato pubblicato un messaggio di cordoglio a firma del Presidente dell’Asd Messina e del Presidente Regionale Figb, Silvana Bonocore. “Giuseppe – si legge nella nota- era per noi una presenza costante, sin dalla giovanissima età, ed ha sempre profuso, a tutti noi ed ai nostri ospiti, grande gentilezza affetto ed amore”. 

In chiusura: “Noi qui non vogliamo esprimere il nostro cordoglio ed il nostro dolore, ma vogliamo solo ringraziare pubblicamente Peppe”.

L’intervista di YesLife a Giuseppe Roccuzzo – Video