Spesa in Italia, tutti pensano che mangiarli sia un bene e invece no. Il motivo preoccupa

Spesa in Italia, attenzione a questo prodotto: non è come sembra. Dopo questa analisi non lo inserirai facilmente in carrello

Fare la spesa dovrebbe essere sempre un’azione di consapevolezza. Inserire nel carrello non ciò che è bello e attira la nostra vista e coinvolge la nostra mente, ma scegliere gli alimenti con attenzione guardando in primis alla loro composizione e come vengono realizzati.

Supermercato
Spesa al supermercato (Ansa Foto)

Non sempre lo facciamo. Molte volte ci facciamo conquistare dal prezzo o dal modo in cui un determinato alimento viene presentato. La pubblicità è molto potente e riesce a “convincerci” di quello che nella realtà non è.

Sono tanti i prodotti che mangiamo credendo di fare del “bene” al nostro corpo ma in verità non è così. Oggi ti sveliamo cosa si nasconde dietro uno degli alimenti più consumati e amati. Li scegliamo perché pensiamo che siano leggeri e salutari ma non è così.

Spesa in Italia, attenzione a questo prodotto. La verità

Creackers
Creackers (Instagram)

Gli scaffali dei supermercati ne sono pieni e spessissimo vengono scelti più leggeri, monoporzioni e subito pronti all’uso in sostituzione del pane. Parliamo dei crackers, oggi disponibili in tantissime varietà e marche, ma vi siete mai chiesti se fanno davvero bene?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Delirio nei supermercati Conad, tutti vogliono acquistarli: “sono una droga”. Puoi averli a meno di 2€!

La risposta sta nell’etichetta. È questo grande strumento che svela tutto. Se ognuno di noi la leggesse si accorgerebbe che i crackers non sono quello che crediamo.

Leggeri, comodi, pratici e pronti all’uso. Ecco i motivi per cui si scelgono maggiormente questi prodotti ma tutto questo è solo una bella illusione. Alcune tipologie di cracker, infatti, contengono grassi di origine vegetale mentre altri propongono la farina integrale che spesso rappresenta solo la metà dell’impasto.

Più la lista degli ingredienti è corposa e più le caratteristiche del prodotto si allontanano da una costituzione sana. C’è da fare attenzione, infatti agli zuccheri e soprattutto allo sciroppo di glucosio o fruttosio oltre che alle farine maltate.

Sono queste ultime che rendono i crackers friabili ma anche saporiti e dal colore dorato. Belli estaticamente ma non nella sostanza in quanto l’uso di queste farine apre la strada a ingredienti non dichiarati come l’acrilammide, indicata come potenzialmente cancerogena senza contare lo zucchero che rimane nell’impasto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Ex McDonald’s, tutti in fila per la nuova apertura: il motivo è clamoroso

Avete mai fatto caso a tutte queste cose? Probabilmente no, eppure questa è la verità e  forse dopo questa analisi non inserirete i cracker tanto più a cuor leggero nel carrello della spesa.

Come rimediare? La cosa migliora sarebbe prepararli in casa per avere un prodotto fresco e realizzato con ingredienti semplici e genuini.