Caro-benzina, aumentano anche i prezzi del self-service

Il Governo proroga il taglio delle accise sino all’8 luglio, ma il costo di benzina e diesel non accenna a diminuire neanche in modalità self-service.

Il prezzo dei carburanti è in salita nonostante la decisione del Governo, quel taglio delle accise che avrebbe dovuto arrestare l’impennata. Il vero problema sono le quotazioni del prezzo del barile di petrolio sui mercati internazionali.

benzina self service aumenti diesel accise
(Foto di David ROUMANET – Pixabay)

Una crescita che sta vanificando i provvedimenti del Governo, che con il taglio delle accise voleva porre un freno e che è comunque riuscito a scontare il prezzo di listino di ben 30 centesimi. A dare un colpo decisivo a questi aumenti sono anche le notizie sull’embargo deciso dall’Unione Europea nei confronti del petrolio russo.

Quanto costa la benzina al servito?

benzina self service diesel aumenti
(Foto di Rudy and Peter Skitterians – Pixabay)

Ad accompagnare l’impennata dei carburanti si aggiungono poi i sospetti di nuove speculazioni e il rischio che le tensioni internazionali alimentino questa crescita già in atto. E cresce in parallelo anche la pressione sul Governo, affinché intervenga per frenare le ricadute degli aumenti su imprese e famiglie sfiancate da mesi di rincari.

Potrebbe interessarti anche >>> Corsa ai supermercati, i cibi che presto scarseggeranno sugli scaffali. É il delirio

Il Pd propone un tetto al prezzo dei carburanti, da fissare per 60 giorni tramite un decreto del Ministro della transizione ecologica. L’idea trova ovviamente riscontri positivi tra i consumatori, che chiedono di non limitarsi all’estate ed estendere questo tetto massimo per tutto l’arco dell’anno.

Potrebbe interessarti anche >>> Caro benzina: quasi 2 euro al litro

Una misura, quella appena vista, che dovrebbe arginare i rincari che si rincorrono da settimane nonostante il taglio delle accise, che hanno portato il prezzo del self-service a quota 2,009 euro al litro, superando il precedente primato di 1,985 euro al litro.

La benzina verde ha toccato il tetto massimo di 2,134 euro al litro. Questo ci fa capire che, non ci fosse stato il taglio delle accise di 30 centesimi, sarebbe già oltre ogni record storico superando la fantascientifica soglia di 2,43 euro al litro. Il prezzo medio del diesel, per quanto riguarda il self-service, ha raggiunto invece la soglia di 1,924 euro al litro, superando i 1,896 euro al litro precedenti.

Impostazioni privacy