Cosa significa “cantare in corsivo”: tutto sull’ultima tendenza di TikTok. La amano tutti

Cantare in corsivo è la tendenza degli ultimi 12 mesi della musica italiana e sono sempre più gli artisti (giovanissimi) ad avere adottato questo trend.

Su TikTok sta spopolando un video in cui una ragazza (tale Elisa Esposito) dà lezioni su come parlare in corsivo, un vero groviglio di consonanti e sillabe con accenti a prima vista incomprensibili. Se però vi state chiedendo che cosa significhi, non preoccupatevi perché non siete soli.

Cantare in corsivo cosa significa Sangiovanni
Sangiovanni, Blanco Madame (Foto Yeslife)

Questo nuovo trend consiste, fondamentalmente, nell’adottare una nuova cadenza milanese. Ad esempio, tra le frasi più copiate di questi giorni la seguente:

Ceh amïo ma tuttuœ bënê?”, dove “amïo” in questo caso, sta per “amo” o “amore”.

Tra i primi ad aver inventato il modo di parlare in corsivo ci sarebbe “Il Collegio”, il noto reality Rai seguito in particolar modo dai giovanissimi teenager. Anche se la diatriba pare esserci con la lingua marchigiana: il corsivo più popolare non sarebbe affatto milanese, ma ideato da Giulia Caselli, una nota tiktoker per l’appunto marchigiana.

Natali a parte, l’accento è riuscito a spopolare sul web e non solo, anche moltissimi cantanti italiani lo stanno usando nelle loro canzoni.

Sangiovanni, Blanco, Madame, tutti parlano in corsivo

Cantare in corsivo cosa significa Sangiovanni
TikTok (Instagram)

Il corsivo in principio era stato introdotto nel 1500 dall’editore veneziano Aldo Manuzio, e da allora non era mai stato cambiato. Fino ad oggi almeno.

Nel concreto parlare in corsivo significa “riprodurre la pendenza del carattere corsivo con un’inclinazione linguistica, chiudendo gli accenti e allungando le vocali fino a farle sfumare”. Chi lo ha sentito ha avuto la sensazione si trattasse di una sorta di esagerazione massima della cadenza milanese.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Maneskin, arriva l’annuncio tanto atteso: “Siamo grati dell’opportunità”

Anche moltissimi cantanti italiani lo hanno adottato, in primis Sangiovanni, Madame, Blanco e Rkomi. Esiste anche un podcast di Fedez e Luis Sal su YouTube intitolato proprio “Cantare in Corsivo con Sangiovanni” in cui proprio il cantante spiega che cosa significa per lui e come questo genere si è ormai insinuato nei suoi pezzi, soprattutto ‘Malibù’ e ‘Farfalle’.

LEGGI ANCHE –> Il Volo, i tre cacciati dallo studio in diretta. La conduttrice non ci sta: “Arroganti e maleducati”

Negli Stati Uniti il termine è stato inizialmente riferito alla coppia Bailey Rae-Winehouse, e più recentemente trasferita in cantanti del calibro di Halsey, Ariana Grande, Selena Gomez, Sia, oltre a Lorde e Billie Eilish.