220 euro per un taxi, il motivo mette i brividi

Una chiamata per un taxi 220 euro, il motivo mette i brividi. Ecco dov’è successo e cosa si cela dietro questa incredibile storia. 

La vicenda che stiamo per raccontarvi oggi ha dell’incredibile, una chiamata per un taxi, mentre una persona è in difficoltà, è stata pagata 220 euro. In poche ore la notizia si è diffusa rapidamente generando molta indignazione.

Taxi corsa 220 euro roma
Taxi – Pixabay

Negli ultimi tempi, i mezzi di trasporto, sono molto considerati. Visto l’aumento esorbitante dei carburati e vista l’attenzione verso l’ambiente, molte più persone, decidono in modo consapevole, di parcheggiare la propria auto ed affidarsi ad altri per raggiungere i luoghi prescelti. In questo caso però non è andata proprio così.

La storia ha dell’incredibile, il motivo è assurdo

220 euro taxi corsa
Taxi giallo – Pixabay

A denunciare quanto accaduto è Fabiana Grassi, segretaria di un’azienda di Latina. La donna stava rientrando da un concerto e si è trovata costretta a chiamare aiuto, ma quando ha visto il totale da pagare al taxi è rimasta senza parole.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Allarme caldo estremo: morti oltre 2000 bovini negli Stati Uniti – VIDEO

Fabiana era di ritorno dal concerto di Venditti e De Gregori, era sola e per cause fortuite è rimasta con l’auto in panne. Inizialmente ha pensato di dormire in un hotel per poi sistemare la faccenda il giorno seguente, si trovava in zona Eur. Purtroppo in struttura non hanno accettato la sua prenotazione e si è trovata costretta a chiamare un taxi che le ha presentato un conto davvero salato, 220 euro, pagati in anticipo ed in contanti per essere portata fino a casa a Latina.

Fabiana è una donna in carriera, ha 40 anni ed ha voluto denunciare l’accaduto che ha del paradossale, Roma è davvero diventata una Città che non aiuta una donna in difficoltà? Vogliamo sperare di no.

L’indignazione però non è solo per la tratta che ha dovuto pagare, non conteggiata da tassametro, ma anche per non essere stata aiutata dalla receptionist dell’hotel.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Italia, chiudono tre grandi supermercati: Conad, Carrefour e… cambia tutto (non ci posso credere)

Mandata via con sufficienza, forse per l’abbigliamento da ragazzina visto il concerto al quale ha partecipato, Fabiana è ritornata a casa mandando giù un boccone decisamente amaro.