Aurora Ramazzotti lo ha fatto per la prima volta a 14 anni, doloroso retroscena

La figlia di Michelle e Eros non ha trascorso un’infanzia serena, vittima di discriminazioni di vario tipo oggi però è una donna forte e un esempio di vita da seguire.

Se ti chiami Aurora Ramazzotti non hai sicuramente vissuto un’infanzia troppo serena. “La figlia di…”, “La raccomandata di casa”, “Lei può perché i genitori…”.

Aurora Ramazzotti paragone mamma Michelle dichiarazione
Aurora Ramazzotti (Instagram)

La 25enne, oggi con 2,3 milioni di follower su Instagram, ha dovuto negli anni lottare con tutte le sue forze per farsi strada nel mondo del lavoro e l’imprenditoria e farsi conoscere come persona fatta e finita, con ottime capacità e talento da vendere anche con la presenza vicina di mamma e papà.

Ha fatto i conti anche con un aspetto non poco doloroso per una bambina piccola, quello del paragone costante con Michelle, modella e conduttrice svizzera portatrice di una bellezza estrema. Agli occhi di Aurora però non deve essere stato facile all’inizio, soprattutto se hai solo 14 anni e sei in pieno sviluppo ormonale. Sentiamo le sue parole e capiamo cosa ha vissuto.

Aurora Ramazzotti discriminata e derisa, “Più brutta della mamma!”

In una foto con lei, quando ero una ragazzina di 14 anni, dicevano che mia madre era più bella di me”. Ha raccontato la Ramazzotti. Ricordiamo tutti le foto rubate di lei al mare assieme a Michelle con le trecce e lo sguardo timido.

Piccola, goffa come tutte le adolescenti in pieno sviluppo, né bambina né donna, in un limbo che fa sentire strane e disilluse allo stesso tempo.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE –> Chiara Ferragni e Fedez, la notizia che ha fatto il giro…

Negli anni però Aurora si è più volte fatta portabandiera di importantissimi messaggi a sostegno della body positivity esponendosi in primo piano attraverso il suo profilo Instagram che ogni giorno la mette in contatto moltissime giovani confuse come lo era stata lei.

La classe 1996, ha raccontato al pubblico la sua battaglia contro l’acne parlando delle insicurezze e della voglia di rivincita spiegando bene la grande importanza nell’accettarsi per come si è senza curarsi del giudizio altrui.

A volte vedo nero e penso che i migliori anni della mia vita (o meglio, della mia pelle) non me li stia godendo e fatico a vedere con chiarezza la guarigione“. Ha confessato lei a proposito dell’acne che l’ha tenuta prigioniera per anni di battaglie personali, sedute dal dermatologo e cure di ogni tipo, anche psicologiche.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE –> “Che emozione” Anna Tatangelo svelata la new entry in famiglia

La sua battaglia contro i brufoli, i chili di troppo e la concorrenza della madre bellissima sono stati negli anni un motivo per mostrare con ancora più forza e tenacia quanto valeva, esempio per tutti i follower che la seguono e la vedono adesso come un esempio da imitare e seguire con onore e merito.