Måneskin, sapete quanto hanno guadagnato nel 2021? La cifra da record fa impallidire i colleghi…

“Il Rock veste Prada”: musica, lustrini e un fatturato da capogiro per la band romana che ha trionfato all’Eurovision Song Contest 2021.

Il giovanissimo gruppo musicale dal successo mondiale composto dal frontman Damiano David, dalla bassista Victoria De Angelis, dal chitarrista Thomas Raggi e dal batterista Ethan Torchio, oltre a scalare vertiginosamente classifiche internazionali, segna un fatturato da brivido.

Maneskin fatturato 2021
Måneskin fatturato 2021 (Instagram)

La fonte che mostra la realizzazione di un fatturato di oltre due milioni di euro dei Måneskin, è svelata da Instagram. La band romana nel 2021 ha collezionato straordinari traguardi: la vittoria alla 71esima edizione del Festival di Sanremo e il trionfo alla 65esima edizione dell’Eurovision Song Contest.

Gli importanti riconoscimenti musicali hanno permesso ai Måneskin di ottenere una visibilità ed un successo frenetico. Questi premi segnano soprattutto visibili orme nel vasto panorama musicale mondiale, non solo tra le teche ma continuando a riempire spalti.

Le giacche dei Måneskin si cospargono di paillette: nuova polvere magica per il successo?

Maneskin
(Instagram – Måneskin)

Dal palco dell’Eurovision Song Contest i Måneskin sono letteralmente cresciuti a livello mondiale per il binomio Europa-America che ne ha incrementato il successo e il profitto. L’intera struttura economica della band è rappresentata dalla società Måneskin Empire, equamente distribuita tra i quattro membri.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> LDA, l’ex fidanzata beccata in lacrime al suo concerto: lei risponde sui social

Ad occuparsi della gestione della società della band internazionale è il papà della bassista Victoria, Alessandro De Angelis, il quale detiene i poteri gestionali, amministrativi e la tutela dei diritti d’immagine.

Altra figura incisiva ed incidente per il successo mondiale del gruppo romano è Fabrizio Ferraguzzo. Manager della band che ha lasciato la dirigenza della Sony per promuovere la crescita della validità del gruppo musicale, legittimandola a livello mondiale.

Dal brano manifesto dei Måneskin, “Zitti e buoni”, la giovane band ha sbancato, nel senso più stretto del termine, ogni fortuna che avrebbe mai potuto immaginare. Numeri da capogiro per gli album venduti così come per il loro fatturato. Per un’età media di 23 anni sfiorano i tre milioni e mezzo sul loro conto in banca.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Kekko Silvestre dei Modà e la frecciatina al Festival di Sanremo: “Non voglio tornare su quel palco”

La band internazionale ha appeso nella grande parete della cameretta una lista di premi che neppure una sala reale conterrebbe: 6 dischi di diamante, 133 di platino, 34 d’oro e oltre 40 milioni di copie vendute.

Di certo ai giovani del gruppo musicale non mancano i numeri per il successo. Diversamente per il loro conto in banca in cui, come si è potuto notare, lo zero abbonda.

Impostazioni privacy