Denuncia di stupro: “Io aggredita da un gruppo di amici”, la Procura indaga

Sarebbe accaduto sulle rive del Lago Maggiore. A denunciare una ragazza di 20 anni che era con un gruppo di amici.

Una denuncia partita dopo una gita di un gruppo di amici in riva al Lago Maggiore, a Stresa. La denuncia arriva da una ragazza di 20 anni che si era recata insieme ad un gruppo di coetanei residenti nella zona nella località di lago. Secondo quanto riportato da TGCOM24, la ragazza avrebbe denunciato le violenze accadute una notte di fine giugno sulla spiaggia libera della nota località.

denuncia stupro Stresa
Lago Maggiore (Foto Pixabay)

La ragazza denuncia una violenza subita sulla riva del lago, a Stresa. Una violenza di gruppo in cui sarebbe stata presente anche un’altra ragazza tra i violenti. La ragazza, come riporta TGCOM24, avrebbe denunciato alle forze dell’Ordine una violenza di gruppo accaduta in riva al lago. Secondo le ricostruzioni la ragazza avrebbe trascorso una serata con amici, tutti residenti in zona in alcuni locali del Lago Maggiore per poi finire la serata in riva al lago.

Una serata alcolica sfociata in violenza di gruppo: la Procura di Verbania indaga

denuncia stupro Stresa
(Foto Pixabay)

Ad essere denunciati sono i quattro amici della giovane, tra cui una donna. Un gruppo di giovani di età compresa tra i 19 e i 25 anni. Secondo la denuncia la ragazza di 20 anni sarebbe stata stuprata dal branco.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> “6 anni, è morto in 36 ore e non abbiamo risposte “: l’appello della famiglia palermitana bloccata a Sharm el-Sheik

Si tratta di un episodio emerso solo ieri a distanza di quasi un mese dai fatti denunciati. A seguito di una serata a base di alcol e bagordi nei locali della località del Lago Maggiore, Stresa, la ragazza si sarebbe sentita sicura di passare la serata in riva al lago. Lì sarebbe stata violentata dal gruppo di amici. La dinamica è ancora tutta da ricostruire.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Marmolada: un bambino di 9 anni è stato tratto in salvo

Sul caso indagano i Carabinieri del comando provinciale del Verbano-Cusio-Ossola e della Stazione di Stresa e l’inchiesta è coordinata dalla Procura di Verbania. Ad oggi non ci sono aggiornamenti sulla vicenda e gli accertamenti sono in corso.

Impostazioni privacy