Vatican girl: “Emanuela Orlandi aveva un segreto”. La confessione di un’amica

Spuntano nuovi particolari sul caso di Emanuela Orlandi, la ragazza scomparsa e mai più ritrovata il 22 giugno del 1983. 

Emanuela Orlandi storia
Emanuela Orlandi – Facebook – YesLife.it

Emanuela Orlandi aveva 15 anni quando è scomparsa il 22 giugno del 1983, era la figlia di un funzionario del Vaticano e viveva con la famiglia all’interno delle mura della città-stato. Il giorno della sua sparizione uscì per andare a lezione di flauto in piazza Sant’Apollinare, da quel momento nessuno ha avuto più sue notizie. 

E’ come se la ragazza fosse sparita nel nulla, nessuno ha visto movimenti strani, nessuno ha udito urla, dopo 40 anni il caso Orlandi è ancora un mistero. Nel corso del tempo diverse ipotesi sono state considerate, anche una sorta di collegamento con il terrorismo e l’attentato a Papa Giovanni Paolo II o al rapimento della Banda della Magliana fino ad arrivare alla pedofilia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —–> Cade da una scala nel giardino di casa e muore: stava raccogliendo le olive

Per la prima volta parla un’amica di Emanuela Orlandi

Emanuela Orlandi scomparsa
Emanuela Orlandi – Facebook – YesLife.it

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Auto si schianta contro il muro di una casa: Alessandro muore a soli 22 anni

Al caso Orlandi è stata dedicata una serie Netflix, Vatican girl, una dichiarazione di un’amica è apparsa tra gli episodi. La ragazza in questione riferisce: “Emanuela mi chiamò dicendomi: Ci dobbiamo vedere perché ho un segreto da dirti”. 

Questa persona è protetta dall’anonimato quindi non è possibile sapere chi sia, era una compagna di scuola di Emanuela e questa testimonianza è sicuramente inedita. La serie Netflix è una ricostruzione della vicenda in 4 episodi, si focalizza prevalentemente sui buchi ai quali ancora oggi nessuno da una spiegazione.

Emanuela Orlandi vatican girl
Emanuela Orlandi – Facebook – YesLife.it

Il racconto di questa amica risale ad una settimana prima della scomparsa di Emanuela, la ragazza 15enne, passeggiando tra i giardini del Vaticano, confessò che una persona molto vicina al Pontefice l’aveva infastidita.

La persona anonima capì che era qualcosa di losco e grave dal momento che le avance non erano corrisposte, “Cosa avrei potuto fare? Nessuno mi avrebbe creduto, eravamo solo due ragazzine”, ripete commossa ripensando a quel momento.

Un aspetto importante è che nemmeno la famiglia Orlandi sapeva di quanto stesse succedendo alla povera Emanuela, nella serie c’è un’altra confessione che lascia senza parole, a fare la dichiarazione è Pietro Orlandi: “Non avrebbe mai detto a me o alle mie sorelle che un cardinale l’aveva importunata”. 

Nonostante tutto, dopo 40 anni è ancora giallo sul caso di Emanuela Orlandi.

DIANA MORTA DI STENTI: LA LEGALE DI ALESSIA PIFFERI SVELA UN IMPORTANTE DETTAGLIO