Giovane madre trovata morta in casa: indagano i carabinieri

Nella serata di ieri a Canicattì, in provincia di Agrigento, una donna di 37 anni, madre di due bambini, è stata trovata morta all’interno della sua abitazione.

Di Marco Spartà

5 dicembre

Canicattì giovane madre morta casa
Ambulanza (bluebeat76 – Adobe Stock) – Yeslife.it

Tragedia in un appartamento: giovane madre trovata morta

Una giovane madre di 37 anni è stata trovata priva di vita nella sua abitazione. È accaduto nella serata di ieri a Canicattì, in provincia di Agrigento. A lanciare l’allarme erano stati alcuni vicini di casa della 37enne che non la vedevano da giorni.

Presso l’appartamento sono arrivati una squadra dei vigili del fuoco, il personale medico del 118 ed i carabinieri. Entrati in casa, i soccorritori ed i militari dell’Arma non hanno potuto far altro che constatare il decesso della donna. Non è escluso che possa essersi trattato di un gesto estremo.

Canicattì, giovane madre trovata morta in casa nella serata di ieri: indagano i carabinieri

Canicattì giovane madre morta casa
Vigili del Fuoco (Domenico – Adobe Stock) – Yeslife.it

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Macabra scoperta nella serata di ieri, domenica 3 dicembre, in un appartamento di Canicattì, centro della provincia di Agrigento. Una giovane donna di 37 anni, di cui non è stata resa nota l’identità, è stata trovata morta.

Tutto è partito, secondo quanto riportano alcune fonti locali tra cui la redazione de Il Giornale di Sicilia, quando alcuni vicini di casa della donna, madre di due bambini, non riuscivano a rintracciarla. Subito è scattata la chiamata al numero unico per le emergenze e sul posto sono arrivati i vigili del fuoco, un equipaggio del 118 e le pattuglie dei carabinieri.

I pompieri hanno forzato la porta d’ingresso e, una volta entrati in casa, hanno rinvenuto il corpo della donna. Inutile ogni tentativo di rianimazione: i sanitari hanno potuto solo constatare il decesso della giovane donna.

Canicattì giovane madre morta casa
Carabinieri (Massimo Percossi – Ansa) – Yeslife.it

Sono scattate così le indagini dei carabinieri che ora stanno cercando di capire quali siano le cause che hanno provocato la morte. Dai primi riscontri, scrive Il Giornale di Sicilia, le ipotesi più accreditate sarebbero quelle di un decesso per cause naturali o di un gesto volontario: a sostegno di questa tesi la circostanza che sul cadavere non sarebbero stati trovati segni di violenza.