Mondiali, strane macchie compaiono sulle maglie dell’Inghilterra: non è erba e allora cos’è?

Sono comparse delle macchie molto strane sulle magliette dell’Inghilterra durante i mondiali, non è erba, di cosa si tratta? 

Di Alessia Conte 

07 Dicembre 2022

Mondiali Qatar
Mondiali Qatar – Facebook – YesLfe.it

Il caso è diventato “mondiale”, in molti si sono chiesti cosa fossero quelle strane macchie comparse dal nulla sulle magliette dell’Inghilterra, una cosa è certa, non era erba, ed allora cos’era? Sembra che il mistero, finalmente, sia stato risolto.

Dopo aver disputato gli ottavi di finale contro il Senegal, l’Inghilterra ne è uscita vincitrice ma molti si sono concentrati anche su un aspetto alquanto strano, le magliette segnate di verde, la FIFA ha smentito prontamente quanto ipotizzato dai malpensanti.

Finalmente sappiamo la verità, ecco cos’era quel verde

Giocatore Inghilterra mondiali
Giocatore Inghilterra – Screenshot Fanpage.it – YesLife.it

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: 

Alcuni giocatori come, Jack Grealish e Jude Bellingham, ma anche Luke Shaw e lo stesso Harry Kane non hanno potuto ignorare delle macchie verdi molto strane sulle magliette. Un colore strano che non assomigliava affatto al colore dell’erba presente sulle divise durante le scivolate e gli interventi.

Queste strane macchie sono state notate da tutti e sono diventate virali in pochissimo tempo, grazie a foto e video hanno fatto il giro del mondo, e sul web sono diventate virali diventando un vero e proprio caso.

La FIFA si è quindi trovata a dover confessare il “trucco di Augusta”, ovvero l’aver colorato il campo o meglio l’aver usato un colore (verde) per contrassegnare il bordo dei campi di calcio, nelle aree di riscaldamento dov’è stato poi adoperato.

La verità però non è andata giù facilmente dal momento che la sensazione è stata decisamente diversa, ovvero che gli addetti hanno dipinto di verde tutto il campo da calcio in Qatar per farlo sembrare perfetto agli occhi del mondo. Quindi l’escamotage si tratterebbe di un trucco vero e proprio usato anche su alcuni campi da golf come ad esempio, per citarne qualcuno, durante il torneo Augusta National che si svolge in Georgia.