Coronavirus, prodotti disinfettanti: le indicazioni del Ministero

disinfettante per le mani

Continua la caccia ai prodotti disinfettanti per difendersi dal nuovo coronavirus: occhio alle indicazioni del ministero

Il Coronavirus continua a diffondersi in Italia: il nuovo Covid-19 ha raggiunto quasi tutte le Regioni. Tra la popolazione italiana continuano a diffondersi paura e preoccupazioni. Negli ultimi giorni si è assistito ad un vero e proprio assalto ai centri commerciali per accaparrarsi prodotti alimentari per far fronte ai “probabili” periodi di quarantena e di isolamento. Cibi e non solo: i cittadini stanno acquistando numerosi disinfettanti e prodotti chimici per combattere germi e batteri. Il Ministero della Salute, tuttavia, ha emanato una circolare lo scorso 20 febbraio in cui ha precisato che i biocidi sono sostanze che distruggono o rendono innocui gli organismi nocivi mentre i disinfettanti permettono un’azione igienizzante rimuovendo lo sporco. Come specificato nella circolare, “I prodotti che riportano in etichetta diciture, segni, pittogrammi, marchi e immagini che di fatto riconducono a qualsiasi tipo di attività igienizzante e di rimozione di germi e batteri, senza l’indicazione della specifica autorizzazione di cui sopra, non sono da considerarsi come prodotti con proprietà disinfettanti/biocidi, bensì sono prodotti detergenti, ed in quanto tali immessi in commercio
come prodotti di libera vendita.”. In poche parole, bisogna fare molta attenzione a ciò che si acquista. Il Ministero consiglia un costante lavaggio delle mani con liquidi disinfettanti per tutelare la nostra salute. I gel disinfettanti, negli ultimi giorni, scarseggiano: nonostante ciò, l’Istituto Superiore di Sanità ha suggerito nuovamente sul proprio sito di evitare prodotti fai-da-te e di acquistare solo prodotti con l’apposita etichettatura.

Leggi anche —> Coronavirus, farmacie e parafarmacie prese d’assalto dai clienti

Coronavirus: disinfettanti, Amuchina e mascherine introvabili

La paura del Coronavirus ha naturalmente condizionato il mercato: si è innescata una corsa per assicurarsi prodotti come Amuchina, disinfettanti e mascherina. I prezzi di vendita, a causa dell’emergenza e della carenza, sono schizzati alle stelle e qualcuno ha anche iniziato a speculare. I prodotti disinfettanti possono essere utili perché presentano una concentrazione di alcool che sono efficaci contro batteri e funghi. Il compratore, però, deve osservare le etichette perché la concentrazione di alcool è efficace se i disinfettanti lo contengono al 60-95%.

Leggi anche —> Coronavirus, la verità su mascherine e gel igienizzanti

Coronavirus creato laboratorio Cina Luigi Rabuffi consigliere comunale Piacenza
Coronavirus (Getty Images)