Coronavirus, la situazione migliora in Cina: notizie da Wuhan

Coronavirus, in miglioramento la situazione in Cina e a Wuhan, le prime zone focolaio della malattia che si è ormai diffusa nel mondo

coronavirus Italia virologo Massimo Galli fake news origine virus nascita laboratorio
Coronavirus (Getty Images) 

La pandemia globale di coronavirus si è ormai diffusa in tutti i paesi del mondo. Era difficile immaginare, a gennaio, che quanto stava accadendo in Cina, a cominciare dalla città di Wuhan, avrebbe colpito tutti, compresa l’Italia. Ora, però, nel primo focolaio della terribile malattia che sta segnando il pianeta, si intravedono segnali di ripresa. Le ultime notizie riferiscono infatti di un solo nuovo caso di contagio nella città. I contagi totali in realtà nelle ultime 24 ore sarebbero altri 20, ma negli altri casi di parla di contagi di ritorno. La commissione sanitaria nazionale cinese, in tutto, come si apprende dall’Ansa, ha riscontrato 13 nuovi morti, 12 nella provincia dell’Hubei. In tutto, i contagi di ritorno sono saliti a 143. Buone notizie anche dalla Corea del Sud, dove i contagi sono rimasti sotto quota 100 per il terzo giorno di fila.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, il nuovo test che scopre la positività in 15 minuti

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, un italiano dalla Cina: “Proteggetevi, vi spiego come”

Indicazioni importanti sul possibile decorso della malattia, sull’andamento dei contagi e sulla possibile uscita dall’emergenza anche in Italia. La necessità è chiaramente quella di proseguire nelle misure di rigido contenimento degli spostamenti, per evitare l’aumento dei contagi, che tuttavia salgono costantemente negli ultimi giorni. La speranza è quella di vedere, a partire dai prossimi 7-10 giorni, un calo, superato il periodo di incubazione relativo ai giorni appena precedenti all’istituzione della ‘zona protetta’ in tutta Italia.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, Gallera: “Andamento dei contagi in Lombardia costante”

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, la vera strategia del Regno Unito: non è l’immunità di gregge

Coronavirus Italia epidemia Wuhan Cina
Coronavirus (Getty Images)