Serie A, domani l’incontro chiave per la ripresa

Serie A, discussioni in corso per la possibile ripartenza del campionato: domani la riunione per pianificare la ripresa delle squadre

Coronavirus Serie A Var
Logo Serie A (foto dal web)

Restrizioni in corso per la vita sociale del paese ancora, almeno, fino al 3 maggio. C’è attesa per capire se dopo potrà esserci l’avvio della cosiddetta Fase 2 di convivenza con il coronavirus. Si ragiona a vari livelli per le numerose attività coinvolte, tra cui lo sport e il calcio in particolare, che prova a ripartire nonostante non ci siano ancora segnali particolarmente incoraggianti. Alcuni club di Serie A spera che all’inizio del mese prossimo venga dato il via libera quantomeno per la ripresa degli allenamenti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Serie A, l’allarme: “Ritorno in campo? A rischio anche la prossima stagione”

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid-19 Inter, c’è un caso inatteso: “Il corpo non risponde”

Serie A, la riunione dei tecnici per domani: le linee guida

Serie A Var calcio e coronavirus
Stadio San Siro (foto dal web)

Come riporta la ‘Gazzetta dello Sport’, domani ci sarà la riunione della commissione medica della Federcalcio. Si parlerà innanzitutto della prima fase di ripartenza, quella legata agli allenamenti, mentre l’attività agonistica vera e propria verrà affrontata in seguito. I punti cardine saranno la sanificazione degli ambienti in cui calciatori e tecnici dovranno lavorare e lo screening necessario ad ognuno di loro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Serie A, il Parlamento: “Assegnate lo scudetto alla Juventus”, scoppia la polemica

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Serie A, nuovo via al campionato: le tre possibili date

Calcio e coronavirus Serie A
Lo stadio Ennio Tardini di Parma (Getty Images)

Si potrebbe arrivare a definire una strategia di ‘blindatura’ completa. Ossia, ritiri in luoghi chiusi, con tutti i membri delle squadre, incluso lo staff tecnico e di supporto, che non dovranno avere contatti con l’esterno. Spogliatoi e spazi comuni al chiuso, probabilmente, non verranno utilizzati. E ognuno dei giocatori potrebbe fare la doccia, al termine degli allenamenti, per conto suo.

Impostazioni privacy