Spesa alimentare. Alcuni facili trucchi da seguire per risparmiare molto

Acquistare cibo non è una scelta opzionale e comporta fatica fisica ed economica: ecco alcuni trucchi per risparmiare un bel po’ di soldi e fare economia domestica

Spesa alimentare, come risparmiare (foto dal web)
Spesa alimentare, trucchi per risparmiare (foto dal web)

Risparmio è la parola d’ordine al giorno d’oggi, soprattutto adesso che l’economia mondiale è ferma e non si vede la luce in fondo al tunnel. La crisi economica ha forzato molte persone ad uno stile di vita più contenuto in cui non c’è più la disponibilità monetaria e il potere di acquisto di una volta. Risparmiare è diventata una necessità, anche per gli ambiti più basilari come la spesa alimentare domestica.

Come risparmiare sulla spesa domestica facendo un po’ di economia? Dove conviene fare acquisti tra supermercati, discount, mercati o negozi di alimentari? Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza su come poter ottimizzare gli acquisti e le spese di tutti i giorni.

LEGGI ANCHE -> Il Parlamento Europeo dice addio alle “bistecche” di soia

Fai una lista della spesa e rispettala

Quando apriamo il frigo è indispensabile annotare ogni volta ciò che manca per poter andare al supermercato consapevoli di ciò che si deve acquistare e ciò che invece è superfluo. Scrivi la tua lista di cose da comprare in modo dettagliato, indicando ad esempio i quantitativi o la marca se te la ricordi (in modo che chiunque possa comprendere perfettamente cosa comprare, se ad esempio si sposta un altro componente della famiglia).

Muoviti al supermercato sempre con la pancia piena

Non comprare sull’onda della fame. Recarsi al supermercato prima di aver pranzato o cenato è un grave rischio perché potrebbe portarci ad acquistare prodotti inutili solo mossi dalla fame improvvisa. Rigore anche sotto questo punto di vista. Anche andare a fare la spesa con i bambini può rivelarsi complicato tanto quanto andarci a stomaco vuoto, quindi attrezzatevi per lasciarli a qualche nonno o ad un vicino, riuscirete a destreggiarvi tra gli scaffali con maggiore velocità e utilità.

LEGGI ANCHE -> Il pollo arrosto perfetto. La ricetta della versione italiana

Cerca buoni sconto, coupon e app

Quando compri qualcosa a volte possono lasciarti dei buoni spesa o dei coupon. Ci sono anche vari siti internet che si occupano proprio, anche in collaborazione con le varie marche, di distribuire coupon e buoni sconto. Ecco una lista di questi siti:

  • scontomaggio.com
  • buonpertutti.corriere.it
  • scontisuper.it
  • chebuoni.it
  • coupon-da-stampare.it
  • omaggimania.com

Esistono poi diverse app scaricabili sul proprio cellulare che consentono di monitorare le maggiori offerte del momento, confrontare i volantini pubblicitari, trovare il supermercato più vicino con le offerte migliori, compilare la lista della spesa virtuale in modo da non utilizzare carta e penna e avere il rischi di perderla nelle tasche del cappotto:

  • Risparmio Super
  • Promo Qui
  • Pazzi per le offerte
  • Groupon
  • Smart Lista Spesa
  • Tiendeo
  • Volantino Facile
  • Myshopi
  • Idealo

Evita i marchi importanti e privilegia i private label

Spesa alimentare, trucchi per risparmiare (foto dal web)
Spesa alimentare, trucchi per risparmiare (foto dal web)

Un ottimo metodo per risparmiare soldi sulla spesa alimentare al supermercato, è quello di comprare prodotti “etichette private” (private label). Si tratta di quella merce che sono promosse dallo stesso negozio in cui si acquista. Ad esempio: biscotti Coop venduti alla Coop, shampoo Carrefour venduto al Carrefour, pasta Esselunga, e così via.

Di solito questi prodotti sono di buona qualità ed il prezzo è davvero molto conveniente, spesso questi prodotti vengono collocati negli scaffali bassi o comunque poco visibili, ma nella grande distribuzione ci sono sicuramente. Si tratta di prodotti spesso accantonati dalla pubblicità e poco promossi ma leggendo le etichette ci si potrà accorgere che spesso sono prodotti a km 0, con valori nutrizionali ottimi e con pochissimi sprechi in termini di produzione e imballaggio, quindi anche utili per l’ambiente.

LEGGI ANCHE -> Frutta e verdura sempre ben in vista al supermercato: i motivi

Acquistate a km 0 e fare scorta

Non è detto che il discount sia più conveniente del grande supermercato in centro, se si sta attenti alle offerte mensili, magari anche quelle posizionate in alto negli scaffali, si può risparmiare molto. Cercate dove possibile di preferire prodotti formato famiglia perché quelli monoporzione sono fatti pagare di più per via dell’esclusività del porzionamento che è stato recentemente introdotto come “novità” dal mondo del commercio al dettaglio. Vale sempre la regola che ciò che si acquista di più può sempre finire in dispensa oppure in congelatore.

Mangia prodotti stagionali e a km 0 perché costano di meno rispetto prodotti similari ma acquistati fuori stagione, questo vale soprattutto per frutta e verdura.

Attenzione alla data di scadenza

Spesa alimentare, trucchi per risparmiare (foto dal web)
Spesa alimentare, trucchi per risparmiare (foto dal web)

Esporre i propri prodotti in un supermercato può avere un costo: i prodotti delle aziende che pagano di più vengono posizionati a metà scaffale, quindi dove è più facile essere visti. Quelli che pagano meno invece sono inseriti in basso o in alto dove si fatica ad arrivare soprattutto per anziani o persone con problemi di salute.

Anche la data di scadenza di certi prodotti va considerata perché si possono trovare offerte di alimenti che scadranno da li a pochi giorni notevolmente ribassati e in una spesa molto grossa anche questo aiuta molto.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter