Germania: catturato l’insegnante cannibale di Berlino

Catturato l’insegnante cannibale di Berlino. Le ossa della vittima sono state ritrovate in un parco a nord della città.

Stefan T. – Fonte Mirror

LEGGI ANCHE >>> Rapisce e uccide l’ex: killer condannato all’ergastolo

L’insegnante di Rotemburgo Stefan R. è stato arrestato giovedì scorso per aver ucciso un uomo e mangiato i suoi resti. La vittima è Stefan T., la cui scomparsa è stata denunciata dai suoi coinquilini agli inizi di settembre. L’uomo di 44 anni aveva lasciato l’abitazione esattamente il 5 settembre verso mezzanotte. Da quell’ora non è più tornato. Stefan T. è stato assassinato in un parco e un primo osso è stato ritrovato l’8 novembre da due passanti in un noto parco situato a Nord della città, al confine con Brandeburgo. La macabra scoperta: era un osso umano e si trattava dell’osso della gamba di Stefan T. La Germania è ancora scioccata dalla notizia.

L’ADESCAMENTO ONLINE

Polizia – Fonte TheGuardian

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Finge di avere un cancro: le donazioni superano le 45.000 sterline

Secondo le prime ricostruzioni della polizia, l’insegnante di matematica e chimica avrebbe adescato la vittima in una chat di incontri. I due uomini si sarebbero in seguito incontrati il 5 novembre al parco di Lichtenberg, il giorno stesso della scomparsa del tecnico meccanico. Grazie ai cani da fiuto, in breve tempo la polizia è riuscita a risalire all’identità dell’assassino. Durante l’ispezione dell’appartamento, i poliziotti hanno trovato un enorme freezer, coltelli e seghe e in seguito ai test, secondo il Berliner Morgenpost, anche tracce di sangue della vittima. D’altronde, il portavoce dell’ufficio dei procuratori Martin Steltner ha sottolineato che le ricerche online registrate sulla cronologia del computer del killer, insieme alle condizioni in cui è stato ritrovato l’osso, completamente spolpato e privo di carne, sono sufficienti per l’accusa di omicidio e cannibalismo.

Stefan T. – Fonte Mirror

LEGGI ANCHE >>> Mamma uccide la figlia di diciannove mesi, cosa è successo

Secondo quanto riporta il quotidiano Bild, gli investigatori hanno anche ritrovato 25 kg di idrossido di sodio, un reagente chimico in grado di sciogliere i tessuti corporei.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.

Fonte Mirror, TheGuardian

Impostazioni privacy