Il serial killer che collezionava le teste delle vittime come trofei

Ted Bundy ha fatto avuto rapporti sessuali con i cadaveri acefali delle sue vittime. Le loro teste: conservate dall’assassino come trofei.

Ted Bundy – Fonte Mirror

LEGGI ANCHE >>> Contadino spara e prende a calci un cane per poi sorridere al proprietario

Ted Bundy, il serial killer più spietato d’America, è stato giustiziato nel 1989 per aver ucciso almeno 30 donne. Tuttavia, oggi la polizia ritiene che il numero delle vittime uccise sia ancora più alto. Si parla in realtà di oltre un centinaio di casi. L’uomo ha decapitato e avuto rapporti sessuali con le sue vittime. Fatto agghiacciante: l’uomo avrebbe conservato e collezionato nel suo appartamento le teste delle donne come trofei. Secondo quanto riporta Elizabeth Kloepfer, la sua ex ragazza, c’è solo una cosa di cui si vergognava Ted Bundy; e non erano di certo i crimini commessi. Nel suo libro “The Phantom Prince: My Life with Ted Bundy”, nella veste di Elizabeth Kendall, Kloepfer è riuscita a trasmettere l’orrore. Ieri, 24 novembre, il serial killer avrebbe festeggiato il suo 74 ° compleanno.

LA PROFONDA DEPRAVAZIONE DI TED BUNDY

Elizabeth Kloepfer – Fonte Mirror

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Ragazza violentata da tre uomini mentre tornava a casa da scuola

L’opera è stata tradotta anche per gli schermi di Netflix come “Extremely Wicked, Shockingly Evil and Vile”. Nel documentario e nel libro, si rivela che Bundy odiava parlare della sua famiglia. Difatti, Ted ha avuto un’infanzia difficile: è stato adottato. La scoperta, in tarda adolescenza, è stata per lui “uno shock terribile” e “ha pianto” quando l’ha confessato alla sua ex ragazza. Ignara della sua profonda depravazione, non appena le coincidenze tra i comportamenti di Ted e quelli del killer divennero evidenti, la signora andò immediatamente a denunciarlo alla polizia. La donna raccontò agli agenti la tendenza di Bundy di pedinare le donne con comportamenti persecutori. Un giorno Elizabeth ha persino scoperto una scatola di intimo femminile nel suo appartamento e un coltello da macellaio nella sua macchina.

La coppia – Fonte Mirror

LEGGI ANCHE >>> Rapisce e uccide l’ex: killer condannato all’ergastolo

Nonostante ciò, le prove furono dichiarate insufficienti per accusare il pluriomicida. Elizabeth è rimasta insieme a Ted fino al giorno in cui l’uomo ha iniziato a confessare i suoi crimini.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.

Fonte Mirror

Impostazioni privacy