Franco Battiato non aveva moglie e figli: il motivo spiazzante

Addio a Franco Battiato: il cantautore che si è spento nella giornata di oggi non aveva una famiglia. Vi spieghiamo il perché

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Franco.Battiato (@franco.battiato_)

Oggi il mondo della musica e non solo si riempie di lutto. È morto Franco Battiato, il cantautore, per molti un vero poeta, di origini catanesi. Battiato aveva 76 anni ed era malato da tempo, ecco perché si era allontanato dal mondo della musica. La sua assenza pesava, molti parlavano di alzheimer ma anche di altro.

Si è spento questa mattina proprio nella sua amata Sicilia. Ha vissuto fino all’ultimo momento nella sua residenza, l’ex castello della famiglia Moncada a Milo. Un giorno amaro, che nessuno si aspettava.

A dare la notizia della sua morte il direttore de La Civiltà Cattolica, Antonio Spadaro. Su Twitter ha scritto: “E guarirai da tutte le malattie. Perché sei un essere speciale Ed io, avrò cura di te. Ciao, Franco Battiato”. Lo ha annunciato usando alcune delle parole di una delle sue canzoni più belle e speciali: “La cura”.

Lui amato da tutti, nella sua vita non ha avuto accanto a sé mai una moglie, una compagna, una presenza stabile diciamo. E così nemmeno dei figli. Il motivo è spiazzante.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> É morto Franco Battiato. Addio al grande poeta e maestro

Franco Battiato: “Io non potrei mai stare con qualcuno…”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Franco.Battiato (@franco.battiato_)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Franco Battiato, chi era: vita privata del grande cantautore siciliano

Franco Battiato non si vergognava a dire che accanto a lui non aveva e non voleva nessuno. Una Signora Battiato non c’è mai stata e non ci sono nemmeno dei figli che possano portare avanti la sua arte e il suo ricordo. Di questa scelta di vita il grande maestro aveva parlato tempo fa in una intervista a TV Sorrisi e Canzoni.

Per spiegare il suo pensiero il poeta contemporaneo, come lo chiamavano tutti, ha raccontato un aneddoto della sua giovinezza. Quando era solo un ragazzo, verso i 20 anni, si frequentava con una ragazza che le piaceva. Battiato aveva comprato degli yogurt ma la ragazza li aveva mangiati tutti.

“Le avrei tirato addosso una sedia – ha rivelato – Io non potrei mai stare con qualcuno che mi dice: dove andiamo stasera? Ma tu pensa per te. Voglio dire: vuoi che stiamo insieme ogni tanto? Ok. Ma nulla di più”.

Emblematica questa spiegazione. Il cantante era un animo libero e avere qualcuno accanto stabilmente lo avrebbe troppo ingessato. C’è chi lo descriveva anche con atteggiamenti spigolosi accusandolo anche di misoginia. Accusa smentita dallo stesso che a Il Fatto Quotidiano aveva raccontato un aneddoto che coinvolge Loredana Bertè.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Franco.Battiato (@franco.battiato_)

Per lei un apprezzamento, anche molto spinto, che il maestro non aveva avuto vergogna a dire, anzi. Lui e la cantante si incontrarono su un aereo. Mentre parlavano la sorella di Mia Martini si era accorta che Battiato la stava guardando, forse un po’ troppo, e allora in linea con il suo stile ha alzato il maglione e ha mostrato al maestro il suo seno. “Loredana, ti dico la verità, sono bellissime” le ha rivelato aggiungendo a distanza di tempo: “Avrei voluto uno specchietto retrovisore puntato sugli altri passeggeri”.