Ancora una vittima sul lavoro: operaio precipita da un ponteggio e muore

Ieri mattina a Ferrara l’ennesima vittima sul lavoro in Italia: un operaio di 36 anni è morto precipitando da un ponteggio in un cantiere.

Ha perso l’equilibrio ed è precipitato nel vuoto finendo al suolo dopo un volo di alcuni metri. Così ha perso la vita, nella mattinata di ieri a Ferrara, un operaio di 36 anni mentre lavorava in un cantiere allestito per la ristrutturazione di un palazzo e terminati da poco.

Ferrara operaio precipita ponteggio morto
(methaphum ​- Adobe Stock)

Il 36enne era impegnato nello smontaggio di un’impalcatura quando è caduto dal quarto piano morendo sul colpo. Inutili tutti i tentativi di rianimazione da parte dei medici che hanno potuto solo appurarne il decesso.

Ferrara, operaio di 36 anni precipita nel vuoto e muore in un cantiere: aperta un’inchiesta

Ferrara operaio precipita ponteggio morto
(Claudio Caridi – Adobe Stock)

YESLOVE LEGGI LA STORIA DELLA NOSTRA RUBRICA DEL CUORE. VAI QUI 

Si chiamava Miz Mohamed Fawzy Abdou l’operaio egiziano di 36 anni morto ieri mattina, martedì 10 maggio, a Ferrara in un terribile incidente sul lavoro su cui è stata aperta un’inchiesta.

Miz Mohamed, residente a Baricella (Bologna), era dipendente di un’impresa che si stava occupando dei lavori di ristrutturazione di un palazzo, sito in via Borgo Punta. Terminati i lavori, scrive Il Resto del Carlino, il 36enne ed i colleghi stavano procedendo allo smontaggio delle attrezzature. Purtroppo, per cause ancora da determinare con precisione, l’operaio è precipitato nel vuoto da un ponteggio al quarto piano. L’impatto a terra, dopo un volo di diversi metri, non gli ha lasciato scampo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Schiacciato dal tagliaerba mentre lavora: muore in ospedale giovane operaio comunale

Scattata la segnalazione al 118, presso il cantiere è arrivato in pochi minuti il personale medico, ma per la vittima era ormai troppo tardi. A nulla sono valsi i tentativi di rianimazione: l’operaio è deceduto sul colpo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Auto si schianta e prende fuoco nella notte: uomo trovato carbonizzato

Intervenuta anche la Polizia del capoluogo di provincia emiliano che ora indagano sull’incidente, coordinati dalla Procura della Repubblica. Dai primi accertamenti, riferiscono i colleghi de Il Resto del Carlino, pare che l’operaio al momento della tragedia fosse imbracato e indossasse il casco, attrezzatura che purtroppo non è valsa a salvargli la vita. L’autorità giudiziaria ha disposto l’autopsia sulla salma.