Cosa bisogna mangiare quando si ha l’influenza?

Molti si chiedono se esiste una dieta particolare da seguire durante l’influenza, principalmente per sentirsi meglio. Quindi, cosa mangiare quando si ha la febbre ed in presenza di sintomi simili a quelli del raffreddore?

Naturalmente, affidarsi ad una buona alimentazione è importante per aiutare il sistema immunitario a combattere il virus influenzale, maggiormente se l’influenza perdura ormai da diversi giorni ed il fisico ha bisogno di energia per mantenersi attivo.

Le proteine, anche quando si è sani, sono fondamentali per mantenere forte il corpo. Carne magra, pesce, pollame, legumi, uova, latticini: tutti alimenti che sono buone fonti di proteine.

Secondo l’OMS, gli adulti dovrebbero consumare circa 50 grammi di proteine al giorno, mentre le donne incinte e che allattano ne dovrebbero consumare di più. Le proteine contengono vitamine B6 e B12, che fanno sì che il sistema immunitario funzioni come dovrebbe. La vitamina B6 è contenuta in fagioli, patate, spinaci e cereali arricchiti. Carni, latte e pesce sono invece ottime fonti di vitamina B12. Inoltre, alcuni di essi contengono minerali come selenio e zinco, indispensabili per un sistema immunitario sano.

Poi ci sono i flavonoidi, che contengono circa 4.000 composti responsabili della colorazione di frutta e fiori. Quelli contenuti nella buccia bianca di pompelmi, limone, lime e arance rinforzano il sistema immunitario. Altro elemento che rafforza il sistema immunitario è il glutatione. Questo potente antiossidante si trova nella zona rossa e polposa del cocomero vicino alla buccia, ma anche nel cavolo e nei broccoli.

In presenza di fame o sete, qualsiasi cibo o bevanda va bene. I latticini favoriscono la produzione del muco, quindi meglio evitarli. Possono anche aumentare nausea e vomito. La polpa ed il succo dell’arancia sono ricchi di vitamina C e acido folico, due elementi che rafforzano il sistema immunitario e aiutano il corpo a guarire più velocemente.

Articoli correlati