Mangiare sano
Mangiare sano

Un nuovo progetto nelle scuole primarie danesi permetterà agli studenti di coltivare verdure nell’aula di biologia grazie ad un computer alimentare. Secondo i dati rilasciati dal National Food Institute, i bambini del paese di età compresa tra i 10 ed i 17 anni mangiano solo un quarto dei 600 grammi giornalieri raccomandati di frutta e verdura, perdendo quindi preziose sostanze nutritive, che possono influire sulla loro salute.

Hack your green: questo è il nome del nuovo progetto. L’obiettivo è quello di rendere consapevoli i giovani danesi di quanto sia importante mangiare verdure attraverso la progettazione e la coltivazione dei propri spazi green all’interno di un computer apposito.

Rikke Andersen, ricercatore senior del National Food Institute, ha spiegato il significato del progetto: “Siamo consapevoli che gli adolescenti danesi consumano poca frutta e verdura. Con Hack your green vogliamo loro insegnare in modo tecnologico e divertente il percorso delle verdure, che partono da una fattoria e arrivano fino alla tavola. Vogliamo incentivare il consumo di frutta e verdura nelle fasce di età più sensibili, permettendo ai ragazzi di crescere i propri “green” in classe, dove possono da soli conoscere e capire il processo di crescita delle verdure”.

Il computer protagonista del progetto si ispira ad una prototipo sviluppato dai ricercatori del MIT statunitense. Ingegneri danesi dell’Università tecnica cercheranno di renderlo ancora più sofisticato, in modo che sia pronto per essere utilizzato nelle scuole primarie della Danimarca.

Il computer verrà connesso ad una piattaforma web, utilizzata dagli studenti per codificare, hackerare e quindi progettare le piante influenzando le loro condizioni di crescita. Come detto sopra, lo scopo è di aumentare il desiderio degli studenti di assaggiare verdure diverse.